The news is by your side.

13 bandiere blu abruzzesi: si lavora per costruire sistema turistico virtuoso

Pescara. Dopo gli annunci della Lega e del M5S anche Fratelli d’Italia si unisce al coro di congratulazioni per le 13 Bandiere blu arrivate sulla costa abruzzese.
“Le 13 Bandiere Blu che l’Abruzzo conquista quest’anno, 3 in più del 2020, attestano come cresca il sigillo di qualità ambientale per la nostra regione”, dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Guerino Testa, “gli ambiti riconoscimenti sono di certo motivo di orgoglio,  ancor di più per la città di Pescara che lo ottiene per la prima volta, e rappresentano non un punto di arrivo ma di partenza e di stimolo a proseguire con maggiore attivismo nell’adozione di progetti sempre più green in tema di politiche ambientali, un processo che ci vede tutti impegnati ad assicurare alle future generazioni un ambiente più sostenibile e sano”.
“In particolare, il percorso di valorizzazione del mare”, prosegue, “non solo come risorsa naturale inestimabile ma intorno al quale costruire un sistema turistico virtuoso. L’aumento dei vessilli per l’anno in corso sono un attestato di garanzia del nostro mare e delle nostre spiagge ma anche il giusto premio per il lavoro che si sta portando avanti, a partire dagli investimenti effettuati sugli impianti di depurazione che hanno innegabilmente contribuito al raggiungimento di questo importante risultato”.
“Per gli operatori abruzzesi del turismo”, conclude Testa, “dopo mesi di fermo, le Bandiere Blu sono un indubbio punto a favore ed auspichiamo che inducano ad accelerare l’ abolizione del coprifuoco, misura restrittiva che, al momento, spinge molti potenziali turisti a preferire altre mete”.
Potrebbe piacerti anche