The news is by your side.

Maltempo: domani riaprono i parchi di Pescara tranne “della Pace”, Blasioli: pronto affidamento piano con altre 1.075 verifiche

Pescara. “Domani riapriranno tutti i parchi cittadini tranne il Parco della Pace di via Aterno dove un grosso cipresso ‘Arizonica’ è caduto scardinando la recinzione e quindi rimarrà ancora chiuso per qualche giorno, il tempo necessario alla messa in sicurezza. Sempre domani inizieranno invece i lavori in via Avezzano per la messa in sicurezza dei pioppi da cui è derivato l’incidente di ieri. Stamattina, come già comunicato, sono stati riaperti alle 9,30 i due cimiteri di Pescara dopo una verifica che è stata condotta da Attiva e tale verifica è andata avanti anche in altre aree verdi della città, fuori dai parchi”. Lo riferisce in una nota il vicesindaco e assessore al Verde e Parchi, Antonio Blasioli, sottolineando che è “pronto all’affidamento il piano con altre 1.075 verifiche”.

“Voglio ringraziare i Vigili del Fuoco che stanno supportando il Servizio Verde del Comune e la Polizia Municipale nei lavori di messa in sicurezza”, dice ancora Blasioli precisando, in merito alla manutenzione del verde in città, “che Pescara non è all’anno zero: 1.200 sono stati gli alberi già oggetto di una prima campagna di verifica e manutenzione a fronte della quale sono stati tagliati 120 alberi di vario genere, perché pericolosi per la pubblica incolumità; 1.075 è invece la quota di alberi che saranno interessati dalla seconda campagna di verifica in fase di affidamento, la ditta è stata individuata, gli uffici stanno facendo la verifica dei requisiti e poi appalteranno. Una verifica a parte interessa la riserva e il parco d’Avalos: si sta individuando una ditta che possa occuparsi solo di quella, perché ci sono stati diversi crolli all’interno. Inoltre ci sono 60 verifiche strumentali in corso a fronte della prima campagna, per vedere se si possono evitare i tagli su alcune alberature non ritenute particolarmente pericolose ma a rischio. Circa 240 sono le ripiantumazioni effettuate a cui si aggiungerà presto una quota di circa 2.000 alberi che verranno donati alla città e di cui presto parleremo. Attività, quelle elencate, che non trovano precedenti nella storia amministrativa e verde della nostra città”.

Potrebbe piacerti anche