The news is by your side.

Al via la seconda edizione di ViviAmo l’Ambiente, Di Carlo: sensibilizzare i bimbi al rispetto per la natura

Pescara. Riprendono attività e piantumazioni negli spazi verdi delle scuole primarie cittadine per la nascita di giardini e orti botanici. E’ il progetto ViviAmo l’Ambiente che dalla prossima settimana riprenderà un nuovo cammino sul solco del successo di quello percorso lo scorso anno. Oggi la presentazione con l’assessore all’Ambiente Simona Di Carlo, Cristian Summa della Share City Srl che promuovere il progetto con la collaborazione della Felix Garden e di uno staff di psicologi che farà da guida ai bimbi con i docenti. “Tornano i laboratori all’aria aperta e anche sensoriali per far comprendere ai bambini il valore e la bellezza di un giardino e perché è importante il contatto con la natura”, afferma l’assessore all’Ambiente Simona Di Carlo.  L’assessorato all’Ambiente dopo il grande successo avuto nelle scuole la primavera scorsa ha deciso di riproporre ed ampliare il progetto sull’educazione ambientale. Orti botanici, percorsi sensoriali e molto altro sono le attività svolte nei plessi. Sono cinque i comprensivi interessati con la scuola dell’infanzia: il 2, il 3, il 4, il 5 e il 10.

Il progetto si è rivelato utile e apprezzato non solo dal corpo docente e dai dirigenti scolastici, ma soprattutto dai bambini e quest’anno, in prossimità delle vacanze natalizie, sarà i laboratori prevedranno l’elaborazione di un albero di Natale. Coinvolgeremo i bambini, ricostruiremo gli orti botanici si riapproprieranno del contatto con la natura, faremo un assemblaggio di videoriprese e premieremo i lavori più belli. Ci auguriamo che vada avanti per il futuro, perché la natura venga rispettata attraverso l’educazione ambientale. Si rinnova la collaborazione con Share City, le attività sono diverse e prevedono anche la piantumazione di esemplari scelti con gli agronomi di Felix Garden che segue il progetto con noi. Il contatto con la terra, con l’erba, con gli elementi della natura è un passo fondamentale per costruire la consapevolezza del valore di tali elementi e dunque per far crescere nei bambini una vera e propria coscienza ambientale.

 

Potrebbe piacerti anche