The news is by your side.

Insospettisce gli agenti con il suo comportamento, 29enne sorpreso con la droga in macchina e in casa

Montesilvano. Nella giornata di ieri la Polizia di Stato, nell’ambito della consueta attività di prevenzione e contrasto del crimine diffuso, ha sottoposto a controllo un’autovettura tra le locali via Tavo e via Tiburtina, condotta da un giovane 29enne, poi identificato per D.S.L. originario di Ortona e residente a Montesilvano.

Il comportamento del giovane ha insospettito gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, i quali lo hanno sottoposto a perquisizione, rinvenendo all’interno dello zaino posto sul sedile lato guida 3 involucri termosaldati con 3 grammi di marijuana e 7 blister contenenti compresse di suboxone (sostanza utilizzata per il trattamento sanitario dei tossicodipendenti).

In considerazione del fatto che il giovane non era iscritto al SERT, e non riusciva pertanto a giustificare il possesso di dette sostanze per uso personale,  i poliziotti hanno esteso la perquisizione presso il suo domicilio a Montesilvano, dove all’interno della cassaforte a muro, hanno rinvenuto sostanze stupefacenti e materiali utilizzati per il loro confezionamento.

Nello specifico gli agenti hanno posto sotto sequestro un bilancino di precisione, 27 grammi di marijuana, 13 semi di piante di marijuana e numerosi ritagli di cellophane utili al confezionamento della sostanza.

Il giovane è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe piacerti anche