The news is by your side.

FLA, al Festival di Libri e Altre cose arriva il premio Strega Albinati e De Silva. Grande attesa per Lo Stato Sociale

Pescara. Un campione degli scrittori più letti e dei romanzi di cui si è parlato di più nelle ultime settimane. Come il premio Strega Edoardo Albinati, narratore feroce e disincantato con la sua “Cronistoria di un pensiero infame” e il viaggio spiazzante e irriverente nella banale quotidianità del vivere di Diego De Silva. Il terzo giorno del FLA – Festival di Libri e Altrecose porta domani a Pescara una delle voci più scomode e pungenti dell’approfondimento politico, quale quella del giornalista David Parenzo, intervistato da Massimiliano Panarari e l’indagine sulla democrazia progressista in grado di sconfiggere scetticismi e inquietudini, affidata all’ex ministro Carlo Calenda.

Ma la rassegna si snoda anche tra narrazioni brillanti e romanzi intimi e definitivi, come il monologo di Michele Dalai “I giorni di Bartali e Togliatti” e il reading avvincente su spie, carteggi segreti, donne e poeti tratto dall’ultimo libro di Pierluigi Battista sulla vita di Boris Pasternak, il nuovo libro di Adriano Sofri “Una variazione di Kafka” e “La parte migliore” di Christian Raimo che consegna al pubblico del FLA una delle più banali verità: se siamo convinti di voler bene a tutti, forse non siamo capaci di amare nessuno.

Spazio durante il festival anche all’ironia caustica e dissacratoria di Diego Bianchi e Marco Dambrosio, ovvero Zoro e Makkox del programma cult di La7 “Propaganda live”, che dalle quinte del teatro Massimo discuteranno di politica, attualità, televisione e social network, all’approfondimento sui nodi irrisolti e sulle trasformazioni in atto in Italia, vedi l’incontro con il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, responsabile delle prime visite a tutti i migranti che sbarcano sull’isola (riceverà il premio Ikigai in collaborazione con Marifarma), e quello con il rettore dell’università Luiss “Guido Carli” di Roma, l’economista pescarese Andrea Prencipe. Infine non mancherà il consueto focus sul fumetto, in collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics: quest’anno l’incontro clou è con la band Lo Stato Sociale che, insieme con Luca Genovese, dopo un tour di oltre 30 date in giro per l’Italia, si è lanciata nel mondo delle graphic novel con “Andrea” (Feltrinelli Comics).

Sono saltati, per motivi personali degli autori comunicati soltanto nella giornata di oggi, gli incontri già inseriti nel programma con lo scrittore Mauro Corona e con il giornalista Ezio Mauro. Il FLA – Festival di Libri e Altrecose è organizzato dall’agenzia di comunicazione Mente Locale di Vincenzo D’Aquino e conta sulla direzione artistica di Luca Sofri. Sono oltre 150 gli incontri racchiusi nel cartellone del festival, che per quattro giorni da giovedì 8 novembre a domenica 11 novembre 2018, anima gli spazi del centro storico (Circolo Aternino, Auditorium Petruzzi, Casa D’Annunzio, Caffè Letterario e Museo delle Genti d’Abruzzo), gli altri luoghi della città (Spazio Matta, Teatro Massimo e mercato coperto di piazza Muzii) e, da quest’anno, il conservatorio Luisa D’Annunzio e il campus universitario di Chieti Scalo. Infine alcune chiacchierate letterarie usciranno dai confini tradizionali per assumere forma itinerante, a piedi o in bicicletta, con l’aggiunta di iniziative “off” che si terranno al circolo Babilonia, a Don Gennaro, alla scuola Macondo e al Bizzarre club.

 

Potrebbe piacerti anche