The news is by your side.

Finanza scopre boutique del falso, sequestrate borse di Gucci e Prada contraffatte per un valore di 20 mila euro

Sequestrati materiali e macchinari per il confezionamento illecito

Pescara. Individuato un nuovo centro di contraffazione ad opera del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara. Nella mattinata di mercoledì, militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, sulla scorta di pregressa attività investigativa, sono riusciti ad intercettare un senegalese nel centro città con alcuni borsoni in cui trasportava dei giubbotti recanti marchi contraffatti per la vendita.

A seguito del controllo, si è effettuata una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’uomo, sita nella zona di San Donato. L’attività di servizio ha permesso di individuare presso la dimora un ulteriore senegalese che aveva nella propria disponibilità altra merce contraffatta, ma soprattutto  materiali e macchinari per il confezionamento dei capi illeciti.

Complessivamente sono stati sottoposti a sequestro circa 2.000 fra capi d’abbigliamento e borse contraffatte ed etichette di note griffes nazionali ed internazionali (Moncler, Michael Kors, Burberry, Prada, Gucci, Chanel, Alviero Martini, Colmar, K-Way, Napapijiri, Dolce & Gabbana) nonché macchinari per confezionamento.

La merce, immessa sul mercato, avrebbe reso oltre 20.000 euro. I due senegalesi sono stati denunciati alla locale procura della Repubblica per i reati di contraffazione e ricettazione.

Ciò testimonia che il “mercato del falso” attira ancora molto i compratori e l’attività eseguita è il segno che è sempre elevatissima l’attenzione delle Fiamme Gialle di Pescara verso i fenomeni che minano l’economia legale, a testimonianza del costante impegno profuso dal Corpo a garanzia del tessuto imprenditoriale sano del Paese.

Potrebbe piacerti anche