The news is by your side.

Pescara diventa sempre più verde grazie alla ripiantumazione di 250 alberi. Spesa complessiva: 50.000 euro

Pescara. Sì della Giunta alla ripiantumazione di varie specie arboree sul territorio cittadino. Si tratta di una notizia importante per la città, anche in vista della giornata nazionale dell’albero che si svolgerà il prossimo 21 novembre.

“Abbiamo stanziato 50.000,00 euro per la piantumazione di 127 alberi, che seguono i 130 già messi a dimora, con la spesa di 50.000,00 euro nello scorso gennaio 2018 – così il vicesindaco Antonio Blasioli, assessore a Verde e Parchi – E’ un modo di procedere che garantisce più verde, più bellezza e, fattore non insignificante, anche una maggiore qualità della nostra aria.

Se la prima tranche delle ripiantumazioni è stata diretta a sostituire le fallanze determinatesi a seguito dei tagli degli alberi pericolosi, queste saranno interamente volte a rinverdire quegli spazi che sono pronti ad accogliere altre piante, penso per esempio a via Polacchi o in luogo degli alberi caduti svariati anni fa e mai sostituiti.

L’attecchimento delle piante sarà garantito per un anno e questo lavoro comprenderà oltre alla messa a dimora degli alberi, anche l’estirpazione o frantumazione di ceppaie presenti e mai eliminate e il conseguente reinterramento del nuovo albero, la formazione della conca di compluvio (formella), oltre che la predisposizione di tutori in legno trattato e la concimazione.

Tra gli alberi che ripiantumeremo ci sono:

2 pini in Piazza Duca d’Aosta; 45 ligustri tra via Marco Polo, via Conte di Ruvo, via Alfonso da Vestea, via Valignani e via D’Avalos; 6 alberi di pero tra via Virgilio e via dei Pretuzii e nel giardino di via del Santuario; 30 Alberi di Giuda tra via Vittoria Colonna, via dei Pretuzii e viale Marconi; 11 Carpini orientali in via Luigi Polacchi; 23 piante di Ibisco in via Benedetto Croce; 1 Pioppo nero in via Melchiorre Delfico; 7 Tamerici in via de Titta; 2 pitosfori in via D’Avalos.

Approvato il progetto ora andiamo a gara per essere pronti nel migliore periodo agronomico per l’esecuzione. Avevamo preso un impegno preciso con la città e oggi vogliamo dire a gran voce che quell’impegno può dirsi rispettato ma anche che non finisce qui questo buon percorso.

Da qualche anno il Comune porta avanti la pratica delle VTA (Visual Tree Assessment), con cui visioniamo, monitoriamo e sottoponiamo i nostri alberi a specifiche operazioni di trazione, per garantire che le piante della città siano sicure. A giorni partirà, sotto riserva di legge un altro affidamento, su cui torneremo tra qualche giorno, ma intanto procediamo ad aumentare il patrimonio di verde della nostra città.

Alle 24.000 piante presenti, solo nel 2018 ne abbiamo aggiunte 257 e tantissime altre ne aggiungeremo nei prossimi mesi. Questo inciderà anche sul bilancio arboreo dell’Amministrazione di centrosinistra: la L. 10/2013 prescrive infatti che a fine mandato ciascun Sindaco faccia un censimento tra alberi persi e alberi ripiantumati. Noi dimostreremo con i numeri, che risulteranno da una classificazione degli alberi, che avremo molte centinaia di alberi in più.

Spesso pensiamo agli alberi come creature eterne, ma anche essi invecchiano e poi muoiono, esattamente come noi. Ci sono alberi più longevi, ma altri molto meno. In questo senso ribadiamo la volontà di aumentare e curare il nostro patrimonio arboreo, portando avanti atti concreti in tal senso che nessuna Amministrazione aveva prima di noi sostenuto, ma considerando sempre in prima battuta la maggiore sicurezza per i nostri concittadini”.

Potrebbe piacerti anche