The news is by your side.

Regionali, il tempo stringe. Si attenda per la prossima settimana la decisione di Legnini

Pescara. Il Partito Democratico ha presentato questa mattina la Conferenza programmatica – Abruzzo 2030″ che si svolgerà il 24 novembre all’Aurum, Pescara. Durante l’incontro con la stampa il Segretario regionale Renzo Di Sabatino ha parlato anche dall’attuale situazione politica abruzzese, in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Sulla eventuale e ormai probabile candidatura del vice presidente uscente del Csm Giovanni Legnini, Di Sabatini ha detto:

“La candidatura di Giovanni Legnini, avverrà, se ci sarà, all’esito di questo percorso che lui sta facendo, rispetto al quale i movimenti politici di centrosinistra hanno aderito, ma è evidente che non è una coalizione di centrosinistra allargata, ma è altro, in cui c’è però un pezzo importante del centrosinistra costituito anche dal Pd.

Ci sono poi altre situazioni che Giovanni Legnini sta valutando, e credo che la sua decisione in un senso o nell’altro arriverà penso la prossima settimana. Sicuramente dopo aver discusso anche di altre situazioni, ma a me quello che preme è quello di vede un rinnovamento dei metodi e delle persone e non soltanto delle sigle, perché vedo tante sigle in giro sempre con e stesse persone”. Di Sabatino sulle prossime elezioni ha poi spiegato: “Il Partito Democratico ha raccolto un appello lanciato un paio di settimane fa proprio da Giovanni Legnini sulla costruzione di una alleanza larga.

E si sta lavorando in questi giorni e in queste ore per costruire questa alleanza allargata. Legnini sta parlando con il civismo che c’è in Abruzzo, quello vero, con le Università , con il mondo dell’Istruzione e delle professioni, oltre che con il mondo economico e produttivo per vedere – ha detto ancora il segretario regionale del Pd – se ci sono le condizioni.

A me pare che dai colloqui avuto con Legnini, queste condizioni si stiano realizzando, e in questa direzione si inserisce il Pd che non vuole essere un protagonista, ma vuole far parte di una stagione nuova di questa regione e per farne parte però bisogna cominciare a dire cosa vogliamo fare per gli abruzzesi”.

Sul l’appuntamento del 24 novembre, Di Sabatino ha aggiunto: “Si tratta di una occasione per parlare dei problemi delle persone, dei temi che interessano gli abruzzesi, del programma che chi vuole andare a governare questa regione deve presentare agli elettori, ma soprattutto si tratta di riportare la discussione su un tema che interessa i cittadini e cioè cosa si vuol fare e non solo chi le deve fare queste cose”.

Potrebbe piacerti anche