The news is by your side.

Diventa un evento il progetto di riqualificazione di piazza Caduti del Mare, sabato la presentazione a Pescara

Pescara. Un incontro per raccontare il progetto di Piazza Caduti del Mare. Si tratta di un progetto nato dalla partecipazione dei cittadini, tradotto dall’artista Franco Summa e inserito dall’Amministrazione Comunale di Pescara tra gli interventi di riqualificazione urbana finanziato con i fondi individuati dalla Presidenza del Consiglio per il Bando delle Periferie. I cittadini, insieme al Maestro Franco Summa e all’Architetto Francesco Cipressi, nella giornata di sabato racconteranno la storia che ha portato alla nascita ed alla definizione del Progetto “Piazza Giardino con Torre dei Venti”. All’incontro interverranno il sindaco Marco Alessandrini e l’assessore alle Periferie Giacomo Cuzzi in rappresentanza del Comune di Pescara, che ha, in questi anni, sostenuto e condiviso l’idea della rinascita della Piazza, l’evento sarà moderato dal giornalista Luca Pompei.

Un primo importante traguardo raggiunto grazie all’impegno dei residenti del quartiere che hanno “tessuto” una “rete” tra loro, l’amministrazione comunale, i tecnici progettisti e l’artista autore dell’opera. Un lavoro svolto avendo ben chiari alcuni elementi fondamentali: la necessità di realizzare uno spazio fruibile, in un’area da troppo tempo abbandonata a sé, con un segno d’arte pensato anche come luogo significativo per tutta la città, e la volontà di progettare con la più ampia partecipazione dei cittadini. Aspetto, questo, fondamentale per la buona riuscita di questo tipo di operazione che non terminerà con la realizzazione di un manufatto, ma che proseguirà con la cura e la fruizione di ciò che si andrà a realizzare.

E’ stato infatti redatto un questionario proposto al quartiere in forma cartacea e alla città attraverso la pubblicazione on-line sul sito del Comune, dove è stata data la possibilità di esprimere opinioni circa il futuro aspetto della Piazza. E’ emersa la volontà di avere un luogo caratterizzato da un segno artistico, dalla presenza di verde e di colore, elementi che hanno portato ad individuare l’artista abruzzese Franco Summa.

L’amministrazione comunale, dimostrando grande disponibilità ed attenzione, ha fatto proprie le risultanze del questionario designando l’artista come autore del progetto, coadiuvato dall’architetto Francesco Cipressi e dall’ingegner Maurizio Odoardi, riservando al quartiere una parte dei Fondi per la riqualificazione delle periferie che il Governo ha messo a disposizione di 120 città italiane. Iniziativa che si è resa possibile grazie alla caparbietà ed alla vitalità del “condottiero” Vincenzo Ariasi, fra i promotori e più appassionati sostenitori, che è volato via lo scorso mese di settembre, ma che ha lasciato un’importante eredità da coltivare, all’insegna della condivisione e della partecipazione attiva per una società civile che riponga fiducia nelle Istituzioni.

Potrebbe piacerti anche