The news is by your side.

Uno è ricercato e si trova in hotel, l’altro nasconde droga nell’aspirapolvere: un arresto e una denuncia da parte della squadra volante

In circostanze diverse, sono finiti in manette due ricercati e un'altra persona è stata denunciata per possesso di stupefacente

Pescara. Nella scorsa nottata poliziotti della squadra volante sono intervenuti presso un hotel del centro cittadino, rintracciando il pluripregiudicato romeno M.F. di 25 anni, ricercato in quanto destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Larino (Campobasso) dovendo scontare la pena residua della reclusione per 7 mesi e 28 giorni, in quanto condannato per furto aggravato in concorso.

L’individuazione del ricercato è stata possibile grazie al sistema alloggiati web di cui è dotata la sala operativa della questura.

Il cittadino romeno è stato pertanto tratto in arresto e condotto presso la locale casa circondariale.

Nella odierna mattinata agenti della squadra volante, impegnati nell’ordinaria attività di prevenzione e contrasto del crimine diffuso, hanno rintracciato nel centro cittadino di Pescara D.A.G., noto pregiudicato pescarese di anni 65. Immediati accertamenti di polizia giudiziaria hanno permesso di appurare che nei suoi confronti pendeva ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Pescara, in quanto condannato in via definitiva a 5 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di riciclaggio ai sensi dell’art. 648bis c.p. Il ricercato è stato pertanto tratto in arresto e associato presso il carcere di San Donato.

Nella giornata di ieri la squadra volante è intervenuta presso corso Umberto I, ove il noto pregiudicato pescarese 43enne D.F.G., alla vista dei poliziotti, si è dato alla fuga. Rincorso e bloccato, il soggetto è stato trovato in possesso di 1.5 grammi di cocaina e 105 euro in contanti. Successiva perquisizione presso la sua abitazione, ha permesso di rinvenire, nascosti all’interno di un aspirapolvere, altri 10 grammi di cocaina e 7.55 grammi di mannite (sostanza utilizzata per “tagliare” la cocaina). Il soggetto è stato pertanto denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ai sensi dell’art. 73 DPR 309/1990. 

Potrebbe piacerti anche