The news is by your side.

Intesa tra comune ed Enel per l’installazione di centraline di ricarica per veicoli elettrici, entro l’anno in arrivo altri 14 impianti

Pescara. E’ in esecuzione il protocollo d’intesa fra il Comune di Pescara e la società Enel X, l’Unità del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, che prevede l’installazione di 19 colonnine di ricarica per veicoli elettrici nel territorio comunale, al fine di incentivare la mobilità sostenibile cittadina e favorire la creazione di percorsi turistici a zero emissioni. Stamane in via Diaz, una delle vie dove le centraline sono operanti, si è svolta la conferenza stampa congiunta Amministrazione Comunale ed Enel X per fare il punto sull’installazione delle centraline di ricarica per veicoli elettrici in città e per illustrare le modalità di utilizzo di quelle già attivate. Sul posto erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, del vicesindaco Antonio Blasioli, con il Mobility Manager dell’Ente Piergiorgio Pardi, insieme ad  Angelica Carnelos, responsabile Affari Istituzionali Centro Italia di Enel, Luca Ferroni e Giulia Casciani  di Enel X che seguono l’attivazione delle infrastrutture di ricarica a livello nazionale.

 “Un altro passo verso il cambiamento vero – così il sindaco Marco Alessandrini – sono sempre più corte le distanze con il futuro, sono contento che questo percorso ci veda fra le città italiane più aperte alla sperimentazione, perché le colonnine delle ricariche sono tipiche del paesaggio urbano delle metropoli, Pescara ha questo sguardo al futuro perché il suo è il Dna di una città che vuole crescere e lo sta dimostrando. L’ambiente ci sta a cuore e la mobilità sostenibile è una via da percorrere con grande decisione”.

“Abbiamo lavorato insieme con i rispettivi comparti tecnici per studiare le localizzazioni più adeguate al nostro territorio e al paesaggio – così il vicesindaco e assessore alla Viabilità Antonio Blasioli – Per Pescara poter contare su 19 centraline e due pali intelligenti non significa solo entrare nel futuro ed essere annoverata fra le città sostenibili, ma anche incentivare l’acquisto e soprattutto l’utilizzo di macchine elettriche. Stiamo puntando molto sull’uso delle bici realizzando una vera ciclopolitana nella città, con il trasporto pubblico e le auto elettriche pensiamo di contribuire alla lotta contro l’inquinamento atmosferico che nei periodi invernali fa segnare spesso dei superamenti dei limiti delle polveri sottili. Ad oggi quattro centraline sono già operative, sono quelle ubicate in via Diaz n. 4, in via Pasolini (nei pressi del parco), in via Italica e in via Lago di Capestrano e altre lo saranno a brevissimo”.

L’accordo con Pescara rappresenta un ottimo esempio di partnership tra pubblico e privato – così Angelica Carnelos, Responsabile Affari istituzionali Centro Italia di Enel – La collaborazione consentirà l’installazione di 19 colonnine distribuite in modo tale da coprire tutto il territorio comunale. Le stazioni di ricarica saranno sempre attive e per accedervi gli utenti dovranno registrarsi sulla piattaforma di Enel X dopo avere attivato il contratto di fornitura. Colgo l’occasione per rimarcare il nostro impegno a favore dell’ambiente e della mobilità sostenibile in Abruzzo dove sono stati già deliberati 21 protocolli per circa 130 colonnine di cui 60 già installate. L’Abruzzo ha visto crescere il parco circolante di auto elettriche del 23% tra il 2016 e il 2017 ed il trend è in ulteriore crescita. A livello nazionale, il piano di installazione che Enel X ha avviato prevede l’installazione di 14mila colonnine entro il 2022 con un investimento di circa 300milioni di euro”.

 Il piano prevede infrastrutture di ricarica per qualunque tipologia di utente. Il modello è gestibile attraverso una App che soppianterà le vecchie tessere la ricarica, attivandosi già avvicinandosi alla colonnina, con la possibilità di prenotare la ricarica. Si tratta di una classica infrastruttura che include una ricarica per kilowat mono fase e trifase dove collegare auto, motocicli e cicli elettrici.

Altre Sette centraline saranno operative entro metà dicembre, sono ubicate alle Torri Camuzzi; in via Ferrari; in via Caduti di Nassiryia; lungo la Nazionale Adriatica Nord nei pressi del Globo; in via Marco Polo; sul Lungomare Matteotti nei pressi del parcheggio della Meridiana; in via Falcone e Borsellino.

Altre sette saranno operative entro l’anno e sono situate in viale Primo Vere; in via Polacchi; in via Luisa D’Annunzio nei pressi dell’Aurum; al Mercato Ittico; in via Bologna angolo via Paolucci nei pressi dell’INPS; in via Fonte Romana; in via di Sotto  e due pali di illuminazione con ricarica su Corso Umberto, angolo piazza Primo Maggio.

Pescara sarà inoltre la prima municipalità in Italia ad avere pali di illuminazione pubblica con servizio di ricariche elettrica con stesse performance di una stazione di ricarica. Si tratta di normali impianti di illuminazione pubblica, pensati per sostituire pali a fine vita, in ognuno dei quali sono integrati due punti di ricarica e anche altri servizi, il Wifi pubblico, sensori per monitoraggio ambientale.

 

 

Potrebbe piacerti anche