The news is by your side.

Droga e pirateria audiovisiva: movida pescarese nel mirino della Guardia di Finanza

I controlli sono stati eseguiti nello scorso fine settimana

Pescara. Nel fine settimana scorso, finanzieri del Comando Provinciale di Pescara, nel novero delle attività di prevenzione e repressione degli illeciti in materia fiscale e lavorativa, nonché contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e la pirateria audiovisiva, hanno effettuato numerosi controlli a locali della movida pescarese.

In particolare, l’attività effettuata dal Nucleo di polizia economico-finanziaria, anche con l’ausilio di unità cinofile della locale Compagnia, ha permesso di sottoporre a sequestro alcuni grammi di sostanza stupefacente, con la denuncia di 3 soggetti, uno dei quali in possesso di diverse dosi di cocaina che avrebbe verosimilmente spacciato ai frequentatori dei locali della zona.

Nel corso dei controlli, si è anche proceduto ad accertare se i deejay presenti nei locali fossero in regola con le norme in materia di diritti d’autore ed è risultato che uno di essi detenesse migliaia di files musicali illecitamente scaricati; pertanto, nei suoi confronti si è proceduto a denuncia per pirateria audiovisiva, con sequestro delle apparecchiature.

In ossequio ai compiti del Corpo, si è proceduto anche ad effettuare i controlli in materia fiscale e di lavoro sommerso, mediante l’accertamento della regolarità contributiva dei lavoratori presenti nel locale, riscontrando numerose irregolarità.

L’attività posta in essere dalle Fiamme Gialle, nello scorso fine settimana, testimonia ancora una volta l’attenzione del Comando Provinciale di Pescara nel contrasto agli illeciti di natura penale ed amministrativa in occasione di eventi che radunano centinaia di giovani.

Tali controlli si inquadrano nell’ottica di garantire una cornice di sicurezza per gli utenti stessi della movida, a tutela dell’incolumità dei giovani e del rispetto delle norme.

Potrebbe piacerti anche