The news is by your side.

Microcredito, varate misure per occupazione e crescita. Lolli: risposte concrete a richieste di lavoro

Pescara. Il Fondo Microcredito, questa mattina, a Pescara, al centro di un convegno organizzato da Regione e Abruzzo Sviluppo. Il presidente vicario della Giunta regionale, Giovanni Lolli, in apertura, ha ricordato l’importanza degli avvisi pubblici ‘Micro.crescita piu’ e sostegno alle imprese’, da poco pubblicati.

“In questo modo forniamo risposte concrete alla richiesta di lavoro – ha spiegato Lolli – del resto, gia’ il primo avviso aveva dimostrato l’efficacia di tali misure permettendo a migliaia di persone di costruirsi un’opportunita’ occupazionale, pur non potendo contare su sufficienti garanzie per accedere al credito ordinario. Va sottolineato, inoltre, che, pur trattandosi di prestiti concessi senza garanzie, – ha precisato Lolli – la percentuale di insolvenza dei beneficiari e’ molto bassa, a testimonianza che il microcredito e’ la forma piu’ adatta per sostenere un tessuto economico come quello abruzzese, dove il 90 per cento delle attivita’ e’ rappresentato da piccole e micro imprese”.

Nello specifico, per l’Avviso Micro.Crescita piu”, con una dotazione finanziaria di 6 milioni di euro, le domande di ammissione potranno esseere inoltrate a partire da dopodomani, mercoledi’ 28, fino al 18 dicembre prossimo mentre per il secondo Avviso, che riguarda le Misure micro.newco e crescita piu’, le domande potranno essere inoltrate a partire dal 3 dicembre fino al 18 dicembre. Micro.Crescita piu’ prevede la concessione di un finanziamento a tasso agevolato a imprese gia’ finanziate dal Fondo Microcredito Fse.

Si tratta di risorse finanziarie aggiuntive per l’attivazione di servizi specifici o per il potenziamento, il rafforzamento e lo sviluppo dell’iniziativa imprenditoriale gia’ finanziariamente sostenuta dal microcredito gestito da Abruzzo Sviluppo. Invece, l’Avviso Sostegno alle imprese, che si articola in due Misure, prevede due distinte linee di azione, per ognuna delle quali e’ stanziato un plafond di 4 milioni e mezzo di euro. Per le imprese non ancora costituite, i finanziamenti coprono il 100 per cento delle spese di progetto e vanno da un minimo di 5 mila euro per le persone fisiche a un massimo di 25 mila euro per le persone giuridiche. Per quelle gia’ operanti, invece, il massimale sale a 30 mila euro e le somme possono essere impiegate non solo per gli investimenti, ma anche per contrastare la scarsa liquidita’ e ripristinare l’equilibrio finanziario.

La Regione, attraverso Abruzzo Sviluppo, ha stabilito procedure molto rapide per l’erogazione delle somme, che saranno disponibili entro 60 giorni dalla sottoscrizione dell’atto di concessione con il beneficiario, che potra’ quindi procedere alle spese avendo gia’ materialmente accreditato il finanziamento.

Potrebbe piacerti anche