The news is by your side.

Il borgo fantasma d’Abruzzo continua a stupire, è di Roccacaramanico il record da brividi…

Roccacaramanico. Sotto la sguardo attento della maestosa Majella, su una rupe, sorge un piccolo borgo dalla ricca storia: Roccacaramanico. Oggi, questo gruppo di pietre di un vecchio centro ricco di storia, attira numerosi visitatori affascinati da questa meraviglia d’Abruzzo.

Situato a poco più di mille metri, Roccacaramanico, frazione del comune di Sant’Eufemia a Maiella in provincia di Pescara, detiene il record mondiale ufficioso di nevosità giornaliera: il 17 dicembre 1961, in 24 ore, caddero ben 365 cm di neve.

Questa località, infatti, è conosciuta per essere d’inverno estremamente nevosa con una caduta media di circa 3 metri l’anno e un picco di 10 metri nel 1929. Clima dovuto all’esposizione diretta alle correnti fredde balcaniche con effetto di stau del gruppo montuoso delle Montagne del Morrone alle spalle.

E’ un record, seppure ufficioso, poiché ci sono altri centri che lo rivendicano, di quantità di neve caduta in un giorno, ed è stato documentato dall’allora noto colonnello Bernacca, pioniere delle moderne previsioni del tempo.

Dalla storia antica al Borgo medioevale, da paese fantasma a meraviglia d’Italia, questo piccolo borgo dell’Abruzzo continua a riservare sorprese, e chissà se un giorno Roccacaramanico, non verrà ricordato da tutti anche per un Guinnes ‘innevato’.

Potrebbe piacerti anche