The news is by your side.

Salvata tartaruga finita nelle reti, sta bene. Si chiama Zita, dal nome del motopeschereccio che l’ha aiutata

Pescara. Una tartaruga Caretta caretta accidentalmente pescata da un motopeschereccio è stata tratta in salvo dall’equipaggio ed affidata alle cure dei volontari del Centro studi cetacei onlus. L’episodio è avvenuto a Pescara. La tartaruga è stata chiamata Zita, dal nome “Nuova Zita” del motopeschereccio di Mariolino Camplone che ha nuovamente contribuito a salvare un animale in difficoltà.

L’esemplare, dal peso di circa 25 chilogrammi, è stato trasferito al Centro di Recupero Tartarughe Marine ‘L. Cagnolaro’ di Pescara per essere sottoposto alle cure del personale medico veterinario. Solo pochi giorni fa un’altra tartaruga, poi ribattezzata col nome ‘Happy’, era stata pescata accidentalmente e tratta in salvo dai pescatori e dai volontari.

“Si conferma essenziale la segnalazione delle catture accidentali da parte dei pescatori, e la collaborazione fra
gli stessi e le istituzioni preposte, per la salvaguardia di questi preziosi animali e del nostro mare”, commentano
al Centro studi cetacei onlus.

Potrebbe piacerti anche