The news is by your side.

Al via l’ottavo trofeo interregionale Natale Abruzzo dello Csen, tra combattimenti e disciplina

Pescara. Combattimenti, disciplina, filosofia e spettacolo. L’antica arte marziale giapponese del Karate, domenica 16 Dicembre, offrirà una giornata all’insegna del sano spirito sportivo . Gli impianti sportivi comunali “N.Castellucci” di Lettomanoppello, infatti, ospiteranno l’ “Ottavo Trofeo Interregionale Natale Abruzzo ” dello Csen.

L’evento è organizzato da Agostino Toppi, in collaborazione con l’ ASD Top Master, che proprio il mese scorso ha ottenuto il 35esimo posto su 180 associazioni sportive nel Campionato Nazionale Csen, con la partecipazione di Salines, responsabile Csen regionale, e con la collaborazione del Comune di Lettomanoppello.

La manifestazione vedrà impegnati circa 200 atleti provenienti da Abruzzo, Marche e Molise in rappresentanza di 25 società, per le specialità kata, kumite e karate integrato. Per la prima volta parteciperanno oltre agli ufficiali di gara abruzzesi, anche quelli provenienti dalle Marche.  Durante le premiazioni interverranno il dottor Salines, l’assessore alle Politiche Sociali Luciana Conte, l’assessore allo Sport Morena Mancini e il sindaco Giuseppe Esposito.La manifestazione, inserita nel calendario degli eventi natalizi a Lettomanoppello, è a carattere interregionale, ed è inserito nel portale Csen Italiano come attività di interesse nazionale.

Il torneo prenderà il via alle 08.30 e si svolgerà nel corso di tutta la giornata: la mattina parteciperanno atleti dai 4 agli 11 anni , amatoriali e preagonisti, dalla categoria samurai a ragazzi; proseguiranno nel pomeriggio le categorie agonistiche da esordienti ai Master.

Come spiega Agostino Toppi, coordinatore del settore karate Csen Abruzzo e organizzatore del Trofeo e gestore degli impianti sportivi comunali da più di 13 anni, “sia il kata sia il kumite, oltre ad insegnare al karateka una serie di movimenti che consentono di avere la meglio su un avversario, offrono una crescita personale attraverso la trasmissione dei sani valori, dei principi cardine e della filosofia che caratterizzano questa disciplina orientale. Lo scopo ultimo del karate non risiede nella vittoria o nella sconfitta, ma nella perfezione del carattere dei partecipanti. Sono proprio questi i principi di questa manifestazione, che anche attraverso la partecipazione dei ragazzi disabili, abbatte ogni forma di competizione.”

“Gli impianti sportivi di Lettomanoppello”, continua, “sono il fiore all’occhiello dello Csen per la promozione dello sport e del Karate. Verranno anche coinvolti in un progetto a livello Nazionale “La Carovana dello Sport Integrato 2019″, con l’obiettivo di promuovere lo sport e l’ambiente a 360 gradi, dove l’ambiente va in sintonia con lo sport integrato e la disabilità”.
Un evento che richiamerà un certo numero di persone a Lettomanopello: una buona occasione per promuovere il turismo nella “Città della Pietra” alle pendici della Maiella centro – orientale.

Potrebbe piacerti anche