The news is by your side.

Fabbrica con attività interrotta produceva polvere nera: sequestrati 850 chili di esplosivo

 Pescara. L’attività di controllo di polizia posta in essere in concomitanza delle feste natalizie e di fine anno, al fine di incrementare al massimo il livello di vigilanza sul commercio e sulla detenzione di artifizi pirotecnici, per l’eliminazione dal mercato dei materiali esplodenti illecitamente prodotti, importati, commercializzati o, comunque detenuti, ha portato ad individuare una fabbrica di polvere nera, necessaria per la produzione dei fuochi d’artificio, con attività produttiva interrotta dal marzo 2018. Il controllo eseguito dai poliziotti della Squadra Amministrativa e dai Carabinieri della locale Stazione di competenza, coadiuvati dall’infaticabile e preziosa collaborazione del personale degli Artificieri di cui la Questura di Pescara è dotata, ha permesso di individuare tempestivamente la ripresa dell’abusiva attività, con conseguente sequestro dell’ingente quantitativo di materiale esplosivo.

Nella sede della fabbrica, la cui attività era stata sospesa, con provvedimento del Prefetto, dal gennaio dell’anno in corso, sono stati rinvenuti circa 850 chili di materiale esplosivo attivo, illecitamente prodotto, sufficiente a confezionare almeno quattro tonnellate di artifici pirotecnici.

I soci del titolare della fabbrica, deceduto di recente, sono stati denunciati per la fabbricazione di materiale esplodente in mancanza della licenza prefettizia.

Tutto l’esplosivo è stato sequestrato.

Con l’imminente avvento delle feste natalizie e di fine anno, sempre più spesso numerose sono le vittime, specie tra i più piccoli, di lesioni a causa di cattivo utilizzo e maneggio dei fuochi artificiali. Per tale motivo continueranno a tappeto i controlli disposti dal Questore Francesco Misiti per contrastare l’illecito commercio di artifici pirotecnici.

Le forze dell’ordine raccomandano di prestare attenzione ai bambini, i più attratti dai giochi pirotecnici, specie se si trovano nelle condizioni di poter raccogliere materiale pirotecnico non ancora esploso.

L’invito e la raccomandazione vale per tutti. Infatti, pur essendo i più piccoli quelli maggiormente esposti ai pericoli derivanti dall’improprio maneggio dei fuochi artificiali, compresi quelli leciti, anche gli adulti, trascinati dagli eventi festivalieri, spesso affievoliscono l’attenzione e dimenticano di rispettare sempre e comunque le indicazioni riportate su ogni artificio per il corretto utilizzo degli stessi, di frequente con gravi e irreparabili danni.

   

 

                                                                            I

Potrebbe piacerti anche