The news is by your side.

Si gioca la libertà allontanandosi dalla comunità dove si trovava per espiare una pena conseguente a diversi reati

L'uomo quindi è stato accompagnato in carcere

Pescara. Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di sospensione provvisoria di misura alternativa emessa dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale Ordinario di Pescara nei confronti di S.L., 43enne originario di Roma, il quale si è allontanato dalla comunità terapeutica dove era stato affidato in prova come misura alternativa al carcere. Lo stesso è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile che lo hanno arrestato ed associato presso la locale casa circondariale per espiare una pena detentiva di 3 anni, 7 mesi e 22 giorni per un cumulo di pene comminate, poiché resosi responsabile di reati quali truffa, ricettazione, furti ed evasione.

             

Potrebbe piacerti anche