The news is by your side.

Comuni fuori Cratere, colloquio tra Chiola e Crimi: preoccupazione per il futuro della ricostruzione

Pescara. Due colloqui telefonici, il 28 dicembre 2018 e ieri, 6 gennaio, fra il rappresentante dell’Area Omogenea n. 5 Lanfranco Chiola, sindaco di Cugnoli, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per la Ricostruzione Abruzzo Sisma 2009, Vito Crimi, sulla questione dell’istruttoria e attività conseguenti in riferimento alle pratiche afferenti ai Comuni “Fuori Cratere” sisma Abruzzo 2009.

Lo fa sapere lo stesso Chiola rendendo noto che “dal primo gennaio gli Sportelli Decentrati-Utr di Frontiera Comuni ‘Fuori Cratere’ sono chiusi e i cittadini che hanno subito danni alle abitazioni, seriamente preoccupati per il futuro della ricostruzione, chiedono aggiornamenti ai quali purtroppo le amministrazioni locali non possono dare risposta”.

Il sottosegretario Crimi, riferisce il sindaco Chiola in una nota, “sta seguendo la situazione della ricostruzione e ha assicurato che il governo provvederà con il primo provvedimento utile affinché la situazione si risolva e torni al più presto alla normalità.

“Ringrazio il sottosegretario Crimi”, scrive Chiola, sindaco del Comune capofila, “per aver preso in considerazione la questione dei Comuni ‘Fuori Cratere’ e per le misure che, grazie al suo lavoro, sono in corso di predisposizione per far ripartire la ricostruzione del nostro territorio”.

Potrebbe piacerti anche