The news is by your side.

Inchiesta Rigopiano, difesa di Sbaraglia: impossibile prevedere evento. All’assistito incarico marginale

Pescara. “Il problema è capire se all’epoca c’era la conoscenza necessaria per arrivare alla previsione, dopo tanti anni, di un evento come quello che si è verificato, e secondo noi era impossibile”. Così l’avvocato Pietro Cesaroni, questa mattina in tribunale a Pescara, al termine dell’interrogatorio del suo assistito Luciano Sbaraglia, indagato nell’ambito dell’inchiesta sul disastro dell’Hotel Rigopiano di Farindola, in qualità di tecnico geologo che stilò la relazione geologica per la manutenzione straordinaria dell’hotel, allegata alla richiesta di permesso di costruire del 2006.

“A Sbaraglia fu assegnato un incarico marginale, relativo inizialmente soltanto al posizionamento di un ascensore all’interno dell’albergo”, ha proseguito il legale, “che poi in realtà fu utilizzato anche dal Comune per il Piano regolatore, ma lui non sapeva nulla di tutto ciò è non poteva prevedere, all’epoca, quello che sarebbe successo, perché quando redasse la relazione non aveva alcun tipo di conoscenza del pericolo valanghe in Abruzzo”.

Potrebbe piacerti anche