The news is by your side.

Padre e figlio tagliavano e spacciavano cocaina nel chietino. Arrestati a Francavilla al Mare

Chieti. Era un piccolo market della droga la casa perquisita ieri dai carabinieri di Francavilla al Mare: padre e figlio, rispettivamente di 48 e 28 anni, sono stati arrestati.

Una settimana di indagini fatta di appostamenti e riscontri ha portato i militari ad effettuare un blitz in una abitazione di via Ponte Zelis dove i tre uomini di una famiglia, il padre e due figli (il più piccolo di 22 anni), tagliavano e confezionavano cocaina. Nell’abitazione, inoltre, è stato rinvenuto anche dell’hashish. I carabinieri hanno trovato l’intero “kit” dello spaccio: bilancino di precisione, coltello per il taglio dello stupefacente, varie bustine e la mannite, uno zucchero utilizzato per raddoppiare in volume la cocaina e guadagnare di più diluendo la sostanza. Circa 18 grammi di cocaina, suddivise in dosi pronte per la vendita, erano nascoste all’interno di un calzino, a sua volta avvolto in asciugamano da bidet che era stato infilato all’interno di una grondaia dell’abitazione. Il padre è stato anche denunciato per minaccia a pubblico ufficiale: durante l’operazione ha indirizzato pesanti frasi ai militari. I due arrestati si trovano ora nel carcere di Madonna del Freddo, a Chieti.

Potrebbe piacerti anche