The news is by your side.

È morto Rocco Cipollone, vicebrigadiere e Cavaliere della Repubblica Italiana. Domani i funerali

Pescara. Nella giornata di ieri, all’età di 97 anni, è deceduto il Vicebrigadiere Cavaliere della Repubblica Italiana Rocco Cipollone, “decano” delle Fiamme Gialle delle Regioni Marche, Abruzzo e Molise, in congedo. E’ tra i valorosi finanzieri reduci viventi che hanno partecipato alle operazioni militari della II Guerra Mondiale.

Infatti, arruolato nel Corpo della Guardia di Finanza nel 1941, nel pieno del difficile periodo di guerra, fu’ inviato in servizio, proprio sul fronte del confine balcanico ove partecipò a varie operazioni belliche. Dopo l’armistizio, fu’ fatto prigioniero dalle truppe tedesche e deportato nel Campo di Concentramento IX/A di Zighinainn in Germania e successivamente trasferito nei campi di lavoro di Reddigausen per la fabbricazione di armi belliche.

Nel marzo del ‘45 fu liberato, a seguito dell’intervento delle truppe Americane, rimpatriando in Italia nello stesso anno. Rientrato nel Corpo della Guardia di Finanza, ha poi svolto servizio in vari Reparti del Corpo fino al dicembre del 1975, data del suo congedo.

Per atti compiuti nel periodo bellico, al V.Brigadiere Rocco Cipollone gli sono state conferite numerose benemerenze e riconoscimenti, tra i quali: Tre Campagne di Guerra, Tre Croci al Merito di Guerra, il Distintivo d’Onore per i Patrioti Volontari della Libertà, le Croci d’Argento e d’Oro al Merito di Servizio nella Guardia di Finanza ed infine la prestigiosa “Medaglia d’Onore”, quale militare ex combattente internato nei campi nazisti, conferitagli dal Presidente della Repubblica.

I funerali si svolgeranno domani, alle 16,  nella Cattedrale di San Cetteo di Pescara.

Potrebbe piacerti anche