The news is by your side.

Discarica di Bussi, Marsilio: “Basta con i proclami del ministro Costa, servono atti concreti”

Pescara. Primi appuntamenti del tour in Abruzzo del candidato presidente alla Regione Abruzzo Marco Marsilio insieme al presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Tappa fondamentale, Bussi, dove l’inquinamento mette a rischio la salubrità dell’intero territorio.

“Con la salute non si scherza – ha esordito Marco Marsilio – il ministro Costa si perde in proclami, noi vogliamo vedere atti concreti. Ad oggi, registriamo solo dichiarazioni, mentre i progetti restano bloccati. Se per Costa la bonifica è una priorità, nessuno se ne è accorto, tantomeno i cittadini di Bussi”.

La richiesta di Marco Marsilio è quella di avviare subito le operazioni di bonifica. “Grave è il ritardo da parte degli organi competenti che hanno portato a una scandalosa prescrizione. Edison deve farsi carico della bonifica e, se non lo fa, lo Stato provveda con celerità, per danno, nei confronti della società. Ecco perché il ministro deve accelerare le operazioni, i ritardi sono costati inquinamento, danni al territorio, la mancata condanna dei colpevoli. E le pratiche sono rallentate proprio da quando c’è Costa al Ministero”.

Subito dopo Marco Marsilio e Giorgia Meloni hanno visitato un sito di eccellenza, la Società Chimica Bussi, accolti dall’amministratore delegato, Domenico Greco. “Qui siamo di fronte alla dimostrazione che con l’innovazione tecnologica si può fare chimica senza distruggere l’ambiente – ha aggiunto Marco Marsilio – un sito elettrochimico che è in continuo sviluppo, dove si investono milioni per portare nuova occupazione sul territorio. In questo senso, come centrodestra, diamo molto valore al ruolo che l’Ente Regione può svolgere per coordinare l’attività didattica degli istituti tecnici del territorio con le esigenze di queste aziende, che rappresentano un’importante opportunità di lavoro per i nostri giovani”.

Potrebbe piacerti anche