The news is by your side.

Ardovino: somaro chi non vota 5 Stelle, Marsilio: consigliera disprezza ancora i terremotati nonostante loro protesta

Roma. “La consigliera del Movimento 5 Stelle del XIII Municipio di Roma, Angelica Ardovino, è senza vergogna e davanti alla contestazione dei terremotati abruzzesi anziché chiedere scusa per le offese distribuite loro sui social rinnova il proprio disprezzo”. Lo afferma il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, a proposito della protesta, trasversale, con cittadini ed esponenti di vari partiti, avvenuta oggi nel corso della seduta della Commissione Ambiente al Municipio XIII di Roma contro le parole della consigliera Angelica Ardovino, che aveva definito “somari” gli abruzzesi che non votano 5 Stelle, augurandogli “buone baracche sotto la neve”.

“E’ scandaloso – aggiunge Marsilio – che un’esponente delle istituzioni si esprima in questo modo, così irrispettoso e denigrante, facendosi beffa di chi il dramma del terremoto lo ha vissuto in prima persona e ancora oggi ne subisce le conseguenze. Gli abruzzesi sono indignati e delusi da chi professa il ‘cambiamento’ e poi deride pubblicamente chi è in difficoltà. Il vero volto dei 5 Stelle, del resto, è questo e la conferma arriva proprio con le gesta della Ardovino, che dovrebbe dimettersi immediatamente”.

Nell’aula consiliare del Municipio romano i terremotati hanno alzato cartelli per dire basta e chiedere quel rispetto che, invece, la Ardovino ha stracciato con sorrisi e applausi ironici. “Un amministratore pubblico – prosegue Marsilio – deve trovare soluzioni, proporre incontri, dialogare con i cittadini. L’arroganza dei pentastellati, tuttavia, non ci sorprende, semmai ribadisce la loro lontananza dai problemi reali dei cittadini”.

“Strumentalizzare le tragedie e la sofferenza – conclude Marsilio – è un modo di fare che non accettiamo e la Ardovino, oggi, ha veramente toccato il fondo, nel silenzio del Movimento 5 Stelle”.

Potrebbe piacerti anche