The news is by your side.

Aggressione a Piervincenzi e troupe Rai, Fnsi: chiediamo ai colleghi di riprendere le inchieste dei cronisti minacciati

Pescara. Ci sarà anche la Federazione nazionale della Stampa italiana a illuminare quelle periferie d’Abruzzo dove ieri si è consumata l’ennesima aggressione ai danni di giornalisti impegnati nel loro lavoro.

A Pescara, nel quartiere Rancitelli, tre persone hanno picchiato e allontanato con violenza l’inviato di ‘Popolo Sovrano’ Daniele Piervincenzi, il giornalista David Chierchini e il film-maker Sirio Timossi, che stavano realizzando un’inchiesta sull’attività dei clan nella cittadina rivierasca.

La FNSI, è scritto in una nota, sarà con il Sindacato Giornalisti Abruzzesi a Pescara per un’iniziativa che “recuperi uno spazio per la libertà di  informazione, quello spazio che con minacce, insulti e querele temerarie si cerca di limitare.

Noi non ci stiamo, porteremo ovunque la nostra scorta mediatica. Chiediamo ai colleghi di riprendere le inchieste dei cronisti minacciati e rinnoviamo la nostra solidarietà a Daniele Piervincenzi, David Chierchini e Sirio Timossi, vittime della brutale aggressione”. Lo dichiarano, nel corso del XXVIII Congresso nazionale della Stampa italiana a Levico Terme, il segretario generale e il presidente della FNSI, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.

Potrebbe piacerti anche