The news is by your side.

Carne nel mirino del NAS: due denunciati e un quintale di prodotti rimossi dal commercio

Falsificati i certificati di origine

Pescara. Le ‘griffe’ della carne al centro di una serie di controlli da parte dei carabinieri del NAS di Pescara che stanno conducendo una serie di attività ispettive in tutto l’Abruzzo. Bilancio: due denunciati, un quintale di prodotti rimossi dal commercio.

Nel Chietino i militari hanno individuato una ditta di lavorazione e commercializzazione di prodotti a base di carne, vantati razze Chianina e Angus, che in realtà non lo erano. Il responsabile è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per frode nell’esercizio del commercio, aggravato dall’aver utilizzato denominazioni tutelate, quali la razza Chianina, che rientra nel marchio Igp “Vitellone bianco dell’Appennino Centrale”.

Nel Pescarese i carabinieri hanno segnalato alla Procura, per frode, il responsabile di una rivendita che prometteva tagli di Kobe giapponese a basso costo:quella in vendita era carne non appartenente alla pregiata e costosa razza nipponica. Oltre alla denuncia penale sono stati sanzionati amministrativamente e segnalati all’autorità competente.

Potrebbe piacerti anche