The news is by your side.

Concessioni balneari, la Conchiglia Azzurra è prima in Italia nel rinnovo per altri 15 anni

Montesilvano. È La Conchiglia Azzurra il primo stabilimento balneare d’Italia ad aver già ottenuto l’estensione della concessione balneare per altri 15 anni. Questa mattina Angelo D’Orazio, titolare dello stabilimento, alla presenza del sindaco Francesco Maragno, ha ritirato il documento che certifica l’estensione della concessione.

«Lo scorso dicembre –  specifica il sindaco Francesco Maragno – il Senato ha legiferato per l’estensione delle concessioni balneari per ulteriori 15 anni, in deroga a quanto previsto dalla direttiva Bolkestein. La Regione Abruzzo ha inviato ai Comuni costieri le disposizioni per disciplinare le procedure di estensione, che il nostro Ente ha immediatamente recepito dando, nel giro di pochissimi giorni, il via all’iter necessario. Oggi raccogliamo il primo frutto, convinti che possa rappresentare lo stimolo giusto per tutti i balneatori per continuare a investire, a lavorare con impegno per il bene di tutto il comparto turistico del territorio, in una sinergia pubblico – privati necessaria per una valorizzazione e promozione a livello regionale. Non a caso, alla luce di queste novità, e in accordo proprio con gli operatori del settore, abbiamo deciso di convocare, in un unico incontro operativo che si terrà mercoledì prossimo, i sindaci del litorale abruzzese e i rappresentanti di categoria per mettere in campo tutte le iniziative possibili volte a incentivare lo sviluppo turistico costiero». 

«Ottenere l’esclusione dell’applicazione della direttiva Bolkestein al nostro comparto è stata una battaglia durissima  – afferma Angelo D’Orazio – quando abbiamo raggiunto quel grande risultato in Senato, lo scorso 22 dicembre, ero già felicissimo. Ma questo documento, oggi, è il coronamento non solo di quella difficile lotta ma di tutto il lavoro che svolgiamo da una vita. Gli  investimenti possono essere fatti solo se davanti abbiamo tempi adeguati. Spero, quindi, che i colleghi prendano la palla al balzo e colgano l’occasione per rimodernare e rilanciare tutto il settore turistico – balneare».

Potrebbe piacerti anche