The news is by your side.

L’Abruzzo esulta per i risultati positivi del suo export, Marsilio: puntare su programmazione e ascolto

Pescara. Tra le performance migliori nel settore agroalimentare, tessile e pellettiere con l’eccellenza targata automotive che fa segnare un sensazionale secondo posto. È buono lo stato di salute dell’export abruzzese che questa mattina, a Pescara, è stato al centro di una giornata di riflessione alla luce della presentazione della terza annualità del Piano Export Sud II promosso dal Ice – Agenzia per il commercio estero – Regione Abruzzo e Camera di Commercio di Chieti-Pescara. Da anni la Regione guida il generale processo di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese abruzzesi dopo l’impulso arrivato da Ice che ha rimesso al centro le regioni.

All’appuntamento di Pescara era presente il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio, alla sua prima uscita istituzionale dopo il passaggio di consegne di ieri. “Nostro compito – ha detto il presidente – è di avere capacità di ascolto e di programmazione; in questo senso è importante il ruolo della Regione Abruzzo a sostegno dell’export.

Ma – ha aggiunto Marsilio – l’incremento della competitività passa attraverso una rete adeguata di infrastrutture e l’Abruzzo paga il dazio di pedaggi autostradali esosi, di porti non adeguati, di reti immateriali ancora da sviluppare”. Di “durevole collaborazione con Regione Abruzzo e Ice” ha parlato il vicepresidente della Camera di Commercio Lido Legnini.

Potrebbe piacerti anche