The news is by your side.

Consegnate le estensioni delle concessioni demaniali ai balneatori, Maragno: incentivare lo sviluppo

Montesilvano.  Consegna ufficiale ieri pomeriggio a Palazzo di Città delle estensioni delle concessioni demaniali. I titolari degli stabilimenti balneari di Montesilvano ieri hanno ricevuto dalle mani del sindaco Francesco Maragno, dell’assessore al demanio marittimo Annalisa Fumo e dal vicesindaco Ottavio De Martinis, i documenti che certificano l’estensione per altri 15 anni. Nel dicembre scorso il Senato aveva legiferato per l’estensione delle concessioni balneari dal 2019 al 2033, in deroga a quanto previsto dalla direttiva Bolkestein. La Regione Abruzzo ha inviato ai Comuni di tutta la costa le disposizioni, che l’ente di Montesilvano ha recepito avviando subito le pratiche. Lo scorso 22 febbraio è stata consegnata l’estensione alla Conchiglia Azzurra, primo stabilimento in Italia ad aver ottenuto il documento.

“Abbiamo fatto tutto il possibile”, sottolinea il primo cittadino Francesco Maragno, “per consegnare ai balneatori di Montesilvano le estensioni, perché crediamo siano uno stimolo per valorizzare e incentivare lo sviluppo di tutto il comparto turistico della città. Montesilvano è il comune con la maggiore ricettività alberghiera dell’Abruzzo e il settore turistico è sicuramente il traino di tutta l’economia cittadina. In questi anni abbiamo messo in atto numerose iniziative per promuovere il turismo della città, a cominciare dallo sgombero del ghetto di via Ariosto, che per oltre 20 anni è stato luogo di illegalità, a ridosso proprio della zona turistica; passando per la chiusura dei Cas, i centri di accoglienza straordinaria e poi ancora per la riqualificazione di via Maresca, il potenziamento delle piste ciclopedonali e tutte quelle iniziative che ci hanno consentito di ottenere riconoscimenti prestigiosi come la bandiera verde, o la bandiera gialla e per ultimo, in ordine di tempo, l’Oscar dell’Ecoturismo per le nostre spiagge accessibili. La collaborazione con i privati è un’altra parte essenziale nel percorso di promozione territoriale. L’estensione delle concessioni crediamo possa essere il giusto input per i balneatori per investire”.

Presenti alla cerimonia di consegna anche i rappresentanti sindacali, Riccardo Padovano,  Sib Confcommercio e Ottavio Di Stanislao, Assobalneari Confindustria. “Sono orgoglioso perché il sindaco e la Giunta di  Montesilvano sono stati efficienti nel rilasciare la gran parte delle concessioni”, ha sottolineato Padovano, “andando incontro alle imprese del turismo. Queste estensioni rappresentano per noi una opportunità di attivare le pratiche di investimento. Questa solerzia, tuttavia, non la troviamo al Comune di Pescara, che al contrario sembra fare orecchie da mercante, e continua a non attivarsi per rilasciare tali concessioni”.

Il monito alla vicina Pescara arriva anche da Di Stanislao che invece su Montesilvano sottolinea: “negli anni passati in questa città abbiamo avuto sempre problemi di interlocuzione e mai, come con questa amministrazione, al contrario, il turismo ha avuto le porte aperte.  Non mi riferisco solo all’estensione dei titoli demaniali ma anche a tutte quelle iniziative che ha portato avanti, come ad esempio l’azione di chiusura dei Cas, che è stata un grandissimo aiuto e supporto al turismo della città”.

Ecco le concessioni che hanno ritirato l’estensione: Sundbeach, Verdemare, Hotel Le Nazioni, Bagni Luca, Tamanaco, La Riviera, il Faro, La Bussola, La Saturnia, Luna Rossa, Hotel Settebello, La Vela, Kiosko, Hotel Sole, Bagni Bruno, Trocadero, Stella del Mare, La Racchetta, Hotel Nel Pineto, Bagni Giulietta, Sea Lion e Conchiglia Azzurra.

 

Potrebbe piacerti anche