The news is by your side.

Il Pescara Calcio cerca il riscatto con il Cosenza, Pillon: voglio l’atteggiamento che ha avuto la Juve

Pescara. Dopo la sconfitta di Cittadella a Padova, il Pescara torna domani sera in campo alle 21 per affrontare all’Adriatico il Cosenza. Pillon quasi certamente tornerà al 4-3-3 anche se il trainer biancazzurro dovrà sciogliere alcun i dubbi di formazione. Assenti gli infortunati Brugman, Kanoutè, Campagnaro e lo squalificato Mancuso. Questa mattina, presso la sala stampa dello stadio, il trainer abruzzese ha presentato il match con i silani che torneranno a giocare nello stadio dove l’estate scorsa conquistarono la promozione in B.

“Ho molta fiducia di chi ho a disposizione”, spiega Pillon, “so che siamo senza Mancuso ma faremo la nostra partita come sempre. Ma al di là dei moduli serve l’atteggiamento giusto, quello che ha avuto la Juventus in Champions, si capiva dagli occhi. Un atteggiamento che ha avuto anche il Cittadella contro di noi. Per questo dopo la sconfitta in Veneto non stavo bene, e ho deciso di far togliere il giorno di riposo per tornare subito a lavorare”. 

“Troveremo una squadra molto rinforzata dal mercato di gennaio”, prosegue Pillon rispettando il Cosenza, “con giocatori come Litteri, Embalo, Bittante. So cosa mi aspetta. Siamo pronti, abbiamo lavorato bene e abbiamo recuperato le energie mentali e nervose dopo la gara di Cittadella. Spero nello spirito di rivalsa dei miei ragazzi. Braglia? I risultati parlano per lui. Sta facendo un ottimo lavoro, la squadra gioca bene a calcio. Nonostante l’età avanzata come me, qualcosa di buono riusciamo ancora a fare”. In settimana appello del presidente Sebastiani ai tifosi abruzzesi per riempire l’Adriatico.

Potrebbe piacerti anche