The news is by your side.

Entusiasmo per il trofeo Carmine Di Gregorio, oltre 150 cani da seguita a Città Sant’Angelo

Città Sant’Angelo. Grande entusiasmo e atmosfera di festa per l’inizio della nuova stagione delle manifestazioni cinofile promesse dall’Associazione Italcaccia di Pescara. Un avvio all’insegna della sana cinofilia attraverso la  programmazione di  numerose gare finalizzate anche all’ immissione della selvaggina su territori liberi, a puro  scopo di ripopolamento. Lo scorso 03 Marzo, infatti,  si è svolto il trofeo angolano per cani da seguita su lepre, in memoria del caro Carmine Di Gregorio, persona stimata e rispettata nel mondo della cinofilia locale e straordinario conoscitore e cultore  di questo tipo di attività venatoria.

La prova, organizzata dall’Associazione Italcaccia di Pescara in collaborazione con la Società Italiana Pro Segugio “Luigi Zacchetti” di Pescara, ha visto la partecipazione di 25 mute di cani da seguita, per un totale di oltre 150 esemplari, che si sono confrontati all’interno delle ZRV diCittà Sant’AngeloCollecorvino e Pianella. Un evento di notevole importanza che, alla fine, ha premiato lo sforzo e la perizia degli organizzatori  a cominciare da  Walter Camerano  e Francesco Presutti  senza trascurare nessuno dello staff,  per aver saputo organizzare al meglio la prova.

La gara si è conclusa con una  con una conviviale  nel Ristorante “Margazzillo” in Città Sant’Angelo.  L’intero ricavato, come nell’anno passato, verrà speso per effettuare ripopolamenti di lepri da immettere nel comune di Città Sant’Angelo.

Ecco, di seguito la classifica della prova:

1° Classificato  Domenico Sichini punti 48 eccellente;

2° Classicato Francesco  Presutti punti 36 buono;

3° Classificato Marcello D’Annunzio punti 34 buono.

La settimana successiva, domenica 10 marzo, un’altra manifestazione, di uguale pregio, si è tenuta  a Villa Cipressi  di  Città Sant’Angelo. Una gara riservata  ai cani da ferma su selvaggina immessa (fagiani) a scopo di ripopolamento. Un terreno vastissimo ha ospitato  60 esemplari di cani da punta che si sono confrontati, su 4 categorie ben distinte: inglesi garisti, continentali garisti, cacciatori e cani da cerca. L’Italcaccia di Pescara, ancora una volta, ha dimostrato che la cinofilia è pedina fondamentale della passione che accomuna tutti i cacciatori. La giornata é trascorsa all’insegna dell’allegria e dalle sportività con il pieno soddisfacimento di  tutti i partecipanti e  il pieno divertimento di ausiliari e conduttori, sempre nel rispetto delle regole.

Durante la manifestazione, non è mancato il momento dedicato al ristoro con l’organizzazione ha distribuito una ricca colazione  a base di  panini con porchetta e bibite fresche offerti dall’organizzazione. L’occasione, poi, è stata anche per ringraziare  tutti i partecipanti, il proprietario del fondo, l’Atc con il Coges e tutte le forze dell’ordine che hanno reso possibile la riuscita di queste manifestazioni. La gara è stata giudicata dal Presidente prov.le Italcaccia,  Gabriele Ermesino e da  Luca Centorame, che hanno stilato le seguenti  classifiche dei vincitori, distinte per categorie:

CATEGORIA INGLESI GARISTI:

1° Classificato  Francesco Castelli con s.i. CHARRO;

2° Classicato Luca Centorame con s.i. DEM;

CATEGORIA CONTINENTALI GARISTI:

1° Classificato  Elio D’Onofrio con b.f. FUNNY;

2° Classificato  Nicola Bomba con e.b.

CATEGORIA CACCIATORI:

1° Classificato  Remo Mercuri con s.i. ARIS;

2° Classificato  Costantino Breda con Ku. ARA;

3° Classificato  Davide D’Arcangelo con s.i. ARES;

4° Classificato  Vinicio Coccione con e.b. SPILLO;

5° Classificato  Giulio Diodato con s.i. MULLER;

6° Classificato  Guido Di Sabatino con pt. BOBO

CATEGORIA CANI DA CERCA

1° Classificato  Giovanni Di Giovanni con spr. ZICO

Potrebbe piacerti anche