The news is by your side.

Il ricordo del terremoto dell’Aquila nella cerimonia del “Benvenuto ai nuovi nati”. Allegrino: “Custodiamo il dolore per chi non c’è più e la speranza di chi ce l’ha fatta”

Pescara. Il commovente ricordo delle vittime del terremoto dell’Aquila, a dieci anni dal sisma, ha aperto stamani la cerimonia del “Benvenuto ai nuovi nati di dicembre, gennaio e febbraio”, che si è tenuta, su iniziativa dell’Assessorato alle Politiche sociali, alla presenza di tante giovani famiglie che hanno affollato la sala consiliare. All’inizio della manifestazione, l’assessore Antonella Allegrino ha chiesto ai partecipanti un momento di raccoglimento per ricordare, “una tragedia che ha segnato la storia della nostra regione e di tutto il Paese. Custodiamo il dolore per coloro che non ci sono più – ha proseguito – e la speranza di chi ce l’ha fatta ed è nato due volte: il giorno in cui è venuto al mondo e il giorno in cui è stato estratto dalle macerie”.

Dopo la proiezione di un video realizzato per ricordare il 6 aprile del 2009, si è esibito il coro dell’Istituto Comprensivo 8, composto da 41 alunni delle scuole primarie di via del Concilio e Borgomarino e della secondaria di secondo grado “Tinozzi”. Bambini e ragazzi, diretti dalla professoressa Antonella Perrone, hanno eseguito due canzoni dedicate alla nascita, “A te” di Jovanotti e “Isn’t she lovely” di Stevie Wonder, ricevendo gli applausi delle tante famiglie presenti in sala consiliare. Mamme e papa felici ed emozionati hanno poi ricevuto in dono dall’assessore Allegrino una valigetta contenente prodotti per l’infanzia, realizzata in collaborazione con Auchan Aeroporto, e un facsimile di carta d’identità dei nuovi cittadini.

“Vi faccio tanti auguri perché avete detto sì alla vita – ha affermato l’assessore – Spero che questa nascita possa trasmettervi tanta serenità e tanto amore e rendere la vostra famiglia ancora più unita”. La responsabile del settore Politiche sociali, Piera Antonioli, ha quindi ricordato i servizi garantiti dal Comune ai nuclei familiari, invitando i presenti a rivolgersi al Centro servizi famiglie per ogni necessità. Ai bambini del coro è stata donata, in segno di ringraziamento per la partecipazione all’iniziativa, una copia della Costituzione: “Una consegna simbolica dei neonati ai giovanissimi affinché in futuro si prendano cura di loro”, ha concluso Allegrino.

Potrebbe piacerti anche