The news is by your side.

Ubriaco aggredisce il padre, lo zio e i carabinieri intervenuti per sedare una lite familiare: arrestato

Alanno. Aveva bevuto ed aveva ancora dei rancori nei confronti del padre per vecchie questioni economiche inerenti divisioni patrimoniali, così A.S., 39 anni residente a Spoltore, nella serata di lunedì 8 aprile, si recava a casa dell’anziano padre ad Alanno e lo aggrediva con pugni e calci. In aiuto della vittima dell’aggressione, udite le urla, sopraggiungeva anche lo zio, che abita nelle vicinanze, il quale a sua volta diventava bersaglio dell’aggressione anche con lancio di diversi oggetti, tra cui un cartone di uova.

Allertati, i carabinieri della Stazione di Alanno, diretti dal luogotenente Nazzareno Marchini, prontamente giungevano presso l’abitazione dello sventurato per tentare di sedare la lite e calmare l’aggressore che però, in preda ad un impeto di violenza, per continuare il suo intento criminale nei confronti degli sventurati parenti, spintonava e scalciava anche i militari intervenuti procurando, inoltre, ad uno di questi, delle lesioni giudicate guaribili in 3 giorni. A. S., residente a Spoltore, già noto alle Forze dell’Ordine e che in precedenza era già stato denunciato per maltrattamenti in famiglia per aver malmenato il padre, A.D., 70enne, residente ad Alanno, veniva bloccato ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.       

 

Potrebbe piacerti anche