The news is by your side.

Centro Le Naiadi, Febbo: aperto spiraglio per arrivare a nuova gestione e garantire lavoro ai dipendenti

Pescara. “La Regione Abruzzo ha preso atto della volontà della società gestore del Centro ‘Le Naiadi’ di rinunciare al ricorso presso il Tar avverso il bando per la gestione dell’impianto sportivo ed in questo modo adesso si apre, finalmente, uno spiraglio concreto per arrivare nel più breve tempo possibile a garantire la continuità dei servizi e la tutela dei livelli occupazionali”. Questo il commento dell’assessore allo Sviluppo economico e Turismo Mauro Febbo.

“Una soluzione”, spiega Febbo, “trovata durante uno specifico tavolo proposto nell’incontro del 2 aprile e che ha trovato accoglimento nell’incontro tecnico dove hanno partecipato le associazioni sportive, i rappresentanti sindacali, il commissario giudiziario, Claudia Mariani, il direttore Dipartimento regionale Turismo, Francesco Di Filippo, oltre ovviamente al legale rappresentante della società gestore dell’impianto sportivo. Adesso con il buonsenso e responsabilità da parte di tutti gli attori coinvolti è possibile arrivare alla determinazione di un nuovo gestore entro il prossimo mese di giugno e quindi all’affidamento del complesso sportivo”.

“Una vicenda complessa, anche per le diverse sfaccettature di natura civilistica e amministrativa”, commenta Febbo, “che adesso possiamo sbloccare attraverso una strada condivisa da tutte le parti coinvolte e soprattutto per mettere fine ad una problematica che si trascina da troppi anni. Infatti, sempre al tavolo tecnico si è trovato uno specifico ed ulteriore accordo con la società gestore ed i sindacati su come garantire il lavoro ai dipendenti e le loro rispettive spettanze. Nel frattempo la Regione si è fatta garante di interventi manutentivi di somma urgenza per garantire la non interruzione delle attività. Adesso”, conclude Febbo, “confidiamo nel rispetto degli accordi presi affinché un Centro sportivo storico ed importante come ‘Le Naiadi’ possa continuare a crescere sempre di più con il concorso delle associazioni sportive e degli utenti”.

Potrebbe piacerti anche