The news is by your side.

A Pescara parchi chiusi e pulizia strade con cloro. Sindaco Masci: finora buon senso da parte dei cittadini

Pescara. Sanificazione e lavaggio delle strade con il cloro, chiusura di parchi, giardini, aree verdi e cimiteri dove saranno consentite solo le tumulazioni, sospensione del pagamento della sosta sulle strisce blu per agevolare chi assiste anziani o chi consegna cibo e medicinali a domicilio.

Sono alcuni dei provvedimenti adottati dal comune di Pescara per affrontare l’emergenza coronavirus. Sulla pagina Facebook dell’amministrazione viene sottolineato che “i negozi, i locali pubblici e le attività devono restare chiuse come disposto dal governo, a eccezione di quelle pubbliche e private che erogano servizi di prima necessità ed essenziali”.

Le ztl sono aperte agli operatori dei servizi essenziali autorizzati, sia pubblici che privati. Intanto per le strade circolano auto che diffondono messaggi informativi con altoparlanti. “Sono sicuro che comprenderete benissimo le finalità di questi provvedimenti e saprete comportarvi con quel senso di responsabilità che finora non è mancato e vi ringrazio” dice il sindaco Carlo Masci in un videomessaggio “salvo pochissimi episodi, i pescaresi hanno dimostrato buon senso e rispetto delle regole, che sono la migliore garanzia per uscire al più presto da questa situazione. Una piccola rinuncia oggi abbrevia i tempi per il ritorno alla normalità.

Resta importantissimo limitare gli spostamenti all’indispensabile e, soprattutto, occorre rimanere a casa. È questo il sistema più efficace per combattere il contagio. Ci stiamo impegnando tutti per arrivare al traguardo e sono certo che andrà tutto bene”, conclude.

Potrebbe piacerti anche