The news is by your side.

Abruzzo in zona bianca dal 7 giugno, Marsilio: “non credo recrudescenze del virus”

Pescara. “Credo che se dal 7 giugno entreremo in zona bianca non subiremo particolari ripercussioni o pericoli di nuove recrudescenze dell’epidemia”. Così il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, in un’intervista al Messaggero.

Alla domanda se il precedente della Sardegna lo preoccupi Marsilio risponde che “La Sardegna diventò bianca quando la circolazione delle varianti in tutta Italia era appena iniziata, tranne in poche regioni che l’avevano avuta in anticipo, tra cui l’Abruzzo. E poi la campagna vaccinale era agli inizi. La popolazione era ancora molto esposta e quelle aperture hanno contribuito a far circolare in maniera forte ed estesa il virus, tanto da provocare un’escalation. Adesso la situazione è molto diversa”.

Marsilio poi aggiunge che “Già oggi in Abruzzo mediamente vacciniamo 10 mila persone al giorno. Tra tre settimane avremo fatto altre 200 mila somministrazioni. Una percentuale importante della popolazione è stata già raggiunta, soprattutto tra i più fragili ed esposti. Nello scorso anno, tra metà maggio e metà giugno, abbiamo inoltre assistito al crollo dei casi, senza che ci fosse il vaccino. Dunque c’è anche una componente climatica e ambientale”.

Potrebbe piacerti anche