The news is by your side.

Accordo tra i sindaci di Pianella e Moscufo per la depolverizzazione di un tratto di strada posto a confine dei rispettivi territori

Pescara. E’ stato sottoscritto di Sindaci di Pianella Sandro Marinelli e di Moscufo Alberico Ambrosini l’accordo di programma tra i comuni vestini per depolverizzare la strada intercomunale posta a confine tra i due territori.

Si tratta di una strada imbrecciata, il cui accesso ricade sul Comune di Pianella ma posta a servizio di un significativo nucleo abitato di residenti nel Comune di Moscufo. Il tratto, di poco meno di 1 chilometro, è quotidianamente percorso sia dai residenti che dagli scuolabus e dai mezzi per la raccolta dei rifiuti evidenziando, pertanto, la necessità di un intervento di messa in sicurezza atteso che, a causa degli eventi atmosferici, è risultata spesso di difficile percorribilità. L’intervento, sostenuto per 30.000,00€ dal comune di Moscufo e per 8.000,00€ dal comune di Pianella, vedrà quest’ultimo in qualità di ente capofila ovvero ente preposto a porre in essere tutte
le attività finalizzate all’attuazione e alla gestione dell’intervento. I lavori, in procinto di essere avviati, vedranno la sistemazione del fondo esistente e lo spandimento di conglomerato bituminoso attraverso uno strato di 8 cm di binder lungo tutto il tratto.

“Si tratta di una strada posta a confine tra i due comuni che necessitava da decenni di un intervento di sistemazione – afferma il sindaco di Pianella Marinelli – in quanto interessata da un transito quotidiano di mezzi visto il significativo numero di residenti che ricadono nel Comune di Moscufo. Per tale ragione – conclude il primo cittadino – abbiamo messo in piedi la procedura amministrativa dell’accordo di programma che ci ha consentito di superare le criticità derivanti dalla particolare collocazione dell’arteria sul territorio dei nostri due comuni. Una volta acquisito il consenso dei proprietari all’intervento, saranno immediatamente avviati i lavori che potranno concludersi in alcune settimane.”

Potrebbe piacerti anche