The news is by your side.

Al via a Pescara il progetto Facciamo un patto, l’iniziativa volta alla promozione del bene comune urbano

Pescara. Prende avvio a Pescara il progetto “Facciamo un patto!”. Vuoi prenderti cura di un bene comune urbano? Pensa, proponi, cura: questo lo slogan scelto per lanciare l’iniziativa volta alla promozione del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei Beni Comuni Urbani approvato con delibera del Consiglio comunale n39 del 31 marzo 2016.

L’iniziativa, promossa dall’assessorato alla Partecipazione e Crescita Culturale, è coordinata dall’impresa sociale Mètis Community Solutions, giovane realtà abruzzese che opera nel campo dei processi partecipativi proponendo strumenti di dialogo e coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni pubbliche, monitoraggio civico di opere e progetti pubblici e cittadinanza consapevole.

Il 16 maggio, a partire dalle 18, si svolgerà all’Auditorium “Leonardo Petruzzi” – Museo delle Genti d’Abruzzo la presentazione del progetto e delle modalità con le quali i cittadini potranno avanzare proposte alla pubblica amministrazione per la cura, la gestione e la rigenerazione dei beni comuni urbani.

“Pescara è infatti nella lista dei molti comuni d’Italia che hanno adottato il regolamento come strumento di amministrazione condivisa dei beni comuni”, ha spiegato il sindaco Marco Alessandrini, “’obiettivo è quello di offrire la possibilità a tutti i cittadini, singoli o associati, di attivarsi e presentare progetti di rigenerazione e cura dei beni comuni urbani, stringendo un patto con l’amministrazione”.

“In occasione dell’evento del 16 maggio, saranno introdotti i principi del Regolamento e le modalità di presentazione delle proposte di patti di collaborazione da parte della cittadinanza”, aggiunge il vicesindaco e assessore alla Partecipazione e alla Crescita culturale Giovanni Di Iacovo, “sarà inoltre lanciata la nuova sezione “Partecipazione” del sito istituzionale del Comune di Pescara dove trovare i dettagli dell’iniziativa e il form online per la presentazione delle proposte”.

Potrebbe piacerti anche