The news is by your side.

Al via trattativa reintegro personale delle Naiadi, Febbo: si lavora per il riassorbimento dei 26 lavoratori

Pescara. Al via la trattativa per il reintegro del personale delle Naiadi di Pescara. Ad avviare il confronto è stato l’assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, il quale ha incontrato i rappresentanti dei lavoratori e delle aziende che si sono aggiudicate la gestione di un anno del complesso sportivo. “Siamo coscienti che ci troviamo a gestire una vertenza complessa, ma sono ottimista che tutto possa andare per il verso giusto”, commenta Febbo, “mi sembra che le parti nella riunione di oggi abbiano mostrato una reciproca apertura che lascia ben sperare non solo per il ritorno alla piena funzionalità del complesso sportivo, ma anche per il rispetto dei livelli occupazionali”. Nella riunione i rappresentanti del raggruppamento di imprese che si è aggiudicata la gestione delle Naiadi hanno illustrato all’assessore Febbo un cronoprogramma informale che prevede l’apertura al pubblico entro fine mese, la riapertura per step della piscina olimpionica di 50 metri e l’avvio di tutti i servizi a pieno regime nel mese di settembre. Articolato anche il percorso che dovrebbe portare al riassorbimento degli ex lavoratori delle Naiadi.

“In tutto sono 26”, ha detto l’assessore al Turismo, “e i nuovi gestori hanno intenzione di riassorbirli tutti. Molto dipende dalla risposta che a settembre, una volta attivati tutti i servizi, i nuovi gestori avranno dall’utenza cittadina e del comprensorio pescarese. Raggiunto il punto di equilibrio economico, i gestori confermeranno gli attuali livelli occupazionali con possibilità di incremento”. In questo senso, l’assessore ha intenzione di procedere in tempi rapidi, tant’è che ha annunciato che a fine giugno verrà convocata una nuova riunione nella quale “il raggruppamento di imprese dovrà presentare un piano industriale e un cronoprogramma di riattivazione dei servizi. A quel punto si può ipotizzare una tempistica certa”.

Potrebbe piacerti anche