The news is by your side.

Archivio di Stato: “riaperto grazie all’intervento congiunto dei portavoce M5s”

Pescara. Grazie ai portavoce M5S Pescara riapre al pubblico l’Archivio di Stato. Il Governo ha infatti inserito nel nuovo DPCM, pubblicato il 2 dicembre scorso, un articolo che concede la possibilità di riapertura all’Archivio di Stato, finora chiuso al pubblico perché equiparato ai Musei, e quindi chiusi per decreto ministeriale a causa del rischio contagio Covid.

“Equiparare l’Archivio di Stato ad un normale Museo avrebbe causato notevoli disagi ed impedimenti ai cittadini e ai tecnici che non avrebbero avuto più accesso alle vecchie pratiche edilizie, antecedenti il 1960 e lì depositate, con l’impossibilità di procedere alla progettazione delle ristrutturazioni legate al Superbonus del 110%” – commenta il consigliere Giampiero Lettere del M5S Pescara – “Per questo motivo ci siamo subito attivati e grazie ai nostri parlamentari presso il Ministero del Beni Culturali, la nostra istanza è stata immediatamente recepita e, con una modifica al DPCM in fase di pubblicazione, è stata predisposta la riapertura dell’Archivio e delle biblioteche”. Soddisfatti gli ordini professionali e tutti i tecnici della città e non solo, alle prese con gli accessi agli atti per visionare i fascicoli dei fabbricati di prossima ristrutturazione.

“Ringraziamo il deputato Gianluca Vacca e tutti i nostri portavoce alla Camera che si sono occupati della vicenda” – conclude il consigliere Giampiero Lettere – “perché ottenere riscontri così celeri e di sostegno alle attività tecniche ed imprenditoriali locali, è per noi motivo di grande orgoglio”.

Potrebbe piacerti anche