4.5 C
Pescara
martedì, Dicembre 7, 2021

“Aspettando Sottocosta”, a Pescara anteprima 2022: nautica, sostenibilità, porti

Must read

Pescara. Attività in mare, design nautico, convegni, street food e letteratura: tutto questo nell’anteprima del salone dedicato alla piccola nautica e denominato “Sottocosta2022” che ha preso il via oggi al Marina di Pescara grazie all’iniziativa firmata dalla Camera di Commercio Chieti Pescara e dal Marina di Pescara, con la collaborazione tecnica di Assonautica italiana sezione di Pescara, e che farà da anteprima al salone della piccola nautica da diporto che si svolgerà dal 22 al 25 aprile del prossimo anno.

“Come Camera di Commercio, Marina di Pescara e Assonautica non potevamo abbandonare questa iniziativa
che consideriamo importante per il territorio. Manca l’esposizione nautica ma ci sono tutta una serie di
appuntamenti con convegni e studi per far capire la grande importanza della nautica da diporto, della
sostenibilità ambientale del nostro mare e far conoscere tutto ció che rende il nostro mare più interessante per la
collettività”. Carmine Salce, presidente del Marina di Pescara ha sottolineato come “questa è la manifestazione
del Marina e della sua storia recente. Abbiamo pensato di fare Aspettando Sottocosta 2022 proprio perché lo
scorso anno era saltata e in previsione del 2022 proprio per marcare l’importanza della nautica. Abbiamo colto
l’occasione per parlare della nautica che nonostante tutto ha retto. Presenteremo anche il Rapporto Economico
della Nautica redatto dalla Cciaa di Frosinone-Latina e che è tradizione che venga presentato oltre che a
Genova anche a Pescara. Per noi un appuntamento imperdibile perché vogliamo arrivare un percorso di
condivisone per cogliere le opportunità che questo settore porterà al territorio”.

Il vice presidente nazionale e presidente della sezione di Pescara di Assonautica Francesco Di Filippo ha sottolineato che “questo evento vedrà tanti temi condensati come La valenza di questo appuntamento che appunto non è espositivo è però grande perché dopo la sosta forzata per l’emergenza sanitaria volevamo mantenere il dialogo con la realtà nautica e dare visibilità alla nautica abruzzese che poi si collega alle tematiche nazionali del settore e dunque un
anticipo di Sottocosta che tornerà come evento anche espositivo nel prossimo mese di aprile”.

Grande spazio alla sostenibilità ambientale in Aspettando Sottocosta con la presenza di Cristiana Biondo, responsabile energia e Ufficio Clima di Legambiente che ha sottolineato come “abbiamo raccolto con grande entusiasmo questo
invito a Sottocosta perché è da qualche tempo che come Legambiente stiamo dando importanza alla transizione
ecologica dei porti che devono essere il fulcro perché i trasporti marini sono causa delle emissioni di CO2 e
quindi per parlare di decarbonizzazione e di sostenibilità ambientale non possiamo che passare per i porti. Il
nostro mare ha uno stato di salute che può essere ancora recuperato e deve essere fatto tutto entro il 2030 perché i cambiamenti devono essere fatti ora e non possiamo più aspettare”.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest article