The news is by your side.

Barriere A14, il sindaco di Città Sant’Angelo: installare centraline di monitoraggio dell’aria

Il primo cittadino: "strada statale 16 congestionata, bisogna tutelare i cittadini"

Foto: Ansa
Silvi (Teramo), Strada Statale 16 traffico

Pescara. “Installare centraline per monitorare la qualità dell’aria e l’inquinamento rumoroso in località Marina di Città Sant’Angelo, nei pressi della strada statale 16, congestionata dopo l’interdizione ai mezzi pesanti del tratto dell’A14 compreso tra i caselli di Città Sant’Angelo – Pescara Nord e Atri Pineto, su disposizione del gip del Tribunale di Avellino”. E’ quanto chiede il sindaco di Città Sant’Angelo, Matteo Perazzetti, con una pec inviata all’Arta, l’agenzia regionale per la tutela ambientale. “A Marina di Città Sant’Angelo”, dice il primo cittadino, “registriamo un forte carico di traffico, caratterizzato dalla presenza di molti tir, che sta congestionando l’area urbana a causa di lunghe code. Devo capire quali siano le ripercussioni: una volta accertate, mi muoverò, in ogni sede competente, per tutelare i cittadini, dal punto di vista sanitario e della vivibilità”.

Il Comune di Città Sant’Angelo, subito dopo il provvedimento, arrivato a metà dicembre, si era mobilitato con la Polizia locale e con la Protezione civile, per dare assistenza agli automobilisti in caso di necessità. Il territorio angolano è interessato dai disagi per circa un chilometro e mezzo, cioè dal casello di Pescara Nord fino al confine con Silvi, in un tratto della strada statale 16 già soggetto a traffico, rallentamenti e code a causa della presenza di centri commerciali e per la mancanza di viabilità alternativa.

Potrebbe piacerti anche