The news is by your side.

Bilancio in Regione, furioso botta e risposta tra Marcozzi e Liris- Testa

Pescara. “Conclusa la fase emergenziale della pandemia, durante la quale le opposizioni hanno fattivamente aiutato il Governo regionale a gestire le difficoltà e a correggere gli errori gravi nelle leggi presentate dalla maggioranza, la Regione torna nel caos. Nella I Commissione Bilancio stiamo vivendo da giorni una fase di “stallo alla messicana”, esordisce il Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi.

“Una vera e propria paralisi dovuta alla disorganizzazione dei lavori”, continua la consigliera regionale, “tra pretese confliggenti all’interno della stessa maggioranza, mancanza di programmazione, mancanza di coperture addirittura per gli interventi approvati a dicembre in legge di bilancio. Insomma una Regione allo sbando che da due anni non ha guardato alle priorità degli abruzzesi, pensiamo ai milioni di euro destinati al Napoli Calcio, e che ora si trova nella triste condizione di “non avere i soldi” per gli interventi che davvero servono alle imprese, ai malati, agli abruzzesi. Insomma la guida Fratelli d’Italia, che dai banchi dell’opposizione guadagna larghi consensi, una volta al Governo guadagna solo brutte figure in danno dei cittadini”.

A seguito della diffusione delle dichiarazioni della rappresentante del M5S, non si è fatta attendere la risposta Di Liris e Testa: “La Consigliera e il suo partito alzino le barricate affinché l’Abruzzo abbia dal Ministero quanto dovuto per compensare alla Regione le minori entrate da Covid”.
“Il Governo regionale sta svolgendo il proprio lavoro portandosi oltre le previsioni: dalla riscossione delle tasse a gestione diretta agli accertamenti finalizzati a maggiori entrate, alla lotta all’evasione fiscale. La Consigliera Marcozzi dovrebbe limitarsi a recitare il classico mea culpa in quanto il M5S, partito da lei rappresentato, è al governo nazionale e – tralasciando l’imbarazzante iniziale gestione della pandemia – dovrebbe farsi portavoce delle istanze della nostra Regione ai suoi referenti nazionali per accelerare il trasferimento degli interventi statali.
Ricordiamo, infatti, alla collega Sara Marcozzi che, a fine luglio, il Governo nazionale potrà rendere note le ulteriori risorse previste in favore delle regioni a compensazione delle minori entrate connesse all’emergenza covid per il 2021, così come potrà rideterminare lo specifico Fondo attivato sempre per fronteggiare gli effetti delle minori entrate da covid rispetto al 2020, queste ultime uniche poste di bilancio ancora in fase di definizione poiché indipendenti dalla volontà del Governo regionale. Fratelli d’Italia è l’unica forza politica ad avere le mani libere, in quanto all’opposizione nel governo nazionale, pertanto uno dei partiti che dovrebbe alzare le barricate affinché l’Abruzzo e le altre Regioni abbiano quanto pattuito, è proprio il partito della Consigliera Marcozzi”.
Così, in una nota congiunta, l’assessore regionale al Bilancio, Guido Quintino Liris e il capogruppo di FdI in Consiglio regionale, Guerino Testa.
Potrebbe piacerti anche