The news is by your side.

Bombardamento Pescara: Anpi, noi non dividiamo niente. Fuori dal comune non per nostra scelta

Pescara. In occasione del 76° Anniversario del primo tragico bombardamento su Pescara del 31 agosto del 1943, l’Anpi, Comitato Provinciale “Ettore Troilo”, ha presentato l’evento “Pescara ha memoria” che si terrà domani in collaborazione con Pescara Bici.

La manifestazione vedrà l’adesione di diverse associazioni e anche del Partito Democratico. Questa mattina, presso la Sala Tinozzi della provincia di Pescara, sono state illustrate le varie iniziative che si terranno domani. “Purtroppo come l’anno scorso gli eventi saranno due. L’anno scorso ci fu un evento dell’amministrazione comunale e uno dell’opposizione e invece quest’anno ci sarà quello organizzato dal comune di Pescara e quello organizzato dall’Anpi. “Per la prima volta” ha spiegato il presidente provinciale dell’Anpi Nicola Palombaro “da quando esiste questa ricorrenza che abbiamo in qualche modo creato noi, l’Anpi sarà fuori dall’organizzazione. Chiaramente ci tengo a dirlo. L’Anpi non è stata esclusa dal comune di Pescara perché abbiamo avuto l’invito, e quindi saremo presenti con il nostro confalone, perché è giusto sempre rispondere presente alle istituzioni, ma voglio dire che non è stata una nostra scelta restare fuori. E quindi noi quest’anno organizzeremo, con il patrocinio della provincia di Pescara, questa manifestazione che vedrà anche una pedalata con Mario Massari, e lo faremo con l’altra istituzione di Pescara, la provincia, perché l’Anpi non divide niente e nessuno”.

In rappresentanza del Pd questa mattina è intervenuto il consigliere regionale Antonio Blasioli: “Aderiremo a questa manifestazione creata dall’Anpi che bene a chiedere di organizzarla, quando io ero presidente del consiglio comunale e per questo ci sembrava giusto proseguire con l’Anpi, per ricordare i bombardamenti del 31 agosto e 14 settembre del 1943. Nell’occasione ho anche inviato una lettera alla Soprintendenza perché possa essere ancora più tutelato, il muro della stazione centrale che subì i bombardamenti e che porta quei segni, affinché ci sia oltre alla tutela anche un lavoro per far si che possa essere conservato e non deturpato e sporcato come accade oggi. Chiedo infine all’amministrazione comunale,per il,prossimo anno di tornare indietro, facendo nuovamente organizzare all’Anpi questa ricorrenza”.

Programma. 19:30 ritrovo a Pescara presso il Ponte del Mare, lato nord; ore 20lettura del primo brano a cura del maestro Mario Massari, quindi partenza in direzione nord utilizzando la pista ciclabile del lungomare Matteotti fino all’altezza di via Trilussa, che sarà percorsa per raggiungere via Ravenna, dove, in prossimità del palazzo delle Poste, è prevista la fermata per ascoltare la lettura del secondo brano; 20:30 ripresa del percorso per raggiungere corso Vittorio Emanuele II, per proseguire fino alla lapide commemorativa posta nei pressi della vecchia stazione, dove avverrà la deposizione di un mazzo di fiori in ricordo delle vittime dei bombardamenti su Pescara; ore 21 arrivo al Palazzo dell’ex Banco di Napoli, con l’intervento del professor Enzo Fimiani, storico affermato a livello internazionale, e lettura dell’ultimo brano da parte del Maestro Mario Massari.

Potrebbe piacerti anche