The news is by your side.

Bonifica discarica Bussi, Forum H2O pubblica documento inedito che smentisce il Ministero dell’Ambiente

Pescara. Revoca della gara per la bonifica delle discariche 2A e 2B. Forum H2O, “tradito l’Abruzzo; errore madornale che rimanda alle calende greche la bonifica, dal ministro Costa solo propaganda velleitaria”. Forum H2O divulga documento inedito del Provveditore alle Opere Pubbliche che smentisce il Ministero.
 
“L’Abruzzo e gli abruzzesi sono stati traditi dal Ministero dell’Ambiente. Consideriamo un errore madornale la decisione definitiva del dirigente del Ministero dell’Ambiente Lo Presti di annullare la gara per la bonifica integrale con rimozione dei rifiuti delle discariche 2A e 2B a Bussi. Dal punto di vista politico prendiamo atto che le parole del Ministro Costa a Bussi il 23 gennaio 2019 che annunciavano l’avvio in pochi giorni della bonifica smentendo in maniera addirittura sdegnata le ipotesi di annullamento della gara paventata da una sua dirigente erano state dette al vento e, anzi, erano fuorvianti e velleitarie”, così Renato Di Nicola del Forum H2O ha commentato il Decreto del Ministero dell’Ambiente che annulla definitivamente la gara per la bonifica delle discariche 2A e 2B indetta a dicembre 2015 dall’allora Commissario di Governo Goio.

“Dal punto di vista tecnico abbiamo già rilevato la totale insussistenza di quelle che il ministero vuole far passare come criticità. Inoltre considerare il parere del Consiglio superiore dei lavori Pubblico come definitivo e porlo alla base del provvedimento di annullamento quando è del tutto evidente che è un parere interlocutorio è assolutamente grave. Basta leggerlo. In ogni caso siamo in grado di divulgare un inequivocabile documento del 30 gennaio 2020 del Provveditorato alle Opere Pubbliche, soggetto che era stato delegato dal ministero per seguire la gara, che smentisce quanto affermato da Lo Presti: come facilmente desumibile dagli atti è solo un parere interlocutorio. A questo punto auspichiamo che la Procura di Pescara valuti attentamente l’operato del Ministero dell’Ambiente”, ha aggiunto Augusto De Sanctis del Forum H2O.

Infatti il Provveditore in persona, Rapisarda, nella nota del 30/01/2020 inviata proprio a Lo Presti dice testualmente “Occorre altresì evidenziare che la nota del Consiglio Superiore dei LL.PP. n.605 del 24/01/2019 non costituisce parere consultivo ai sensi dell’art.127 del Dlgs.163/2006 e ss.mm.ii., piuttosto il resoconto di un primo esame istruttorio, reso da parte della Commissione relatrice, inviato dal Presidente generale, quindi privo di ogni rilevanza collegiale, in cui venivano evidenziate le carenze della progettazione definitiva esaminata”.

“Tra l’altro, carte alla mano, avevamo anche smentito la sussistenza di queste carenze visto che gli elaborati progettuali riportavano in maniera inequivocabile quanto sembrava mancare”.
 
“Nei prossimi giorni faremo uscire altri documenti dirompenti. Chiediamo a Regione Abruzzo, provincia di Pescara e comune di Bussi di impugnare questo provvedimento che va contro gli interessi degli abruzzesi che aspettano da anni la bonifica”, ha concluso De Sanctis.
Potrebbe piacerti anche