The news is by your side.

Cavalcavia Dragonara, Barbara Stella: la sicurezza dei cittadini abruzzesi non può aspettare

Pescara. In sede di discussione del Progetto di Legge 116, nella Commissione Bilancio, la consigliera regionale del M5s Barbara Stella è tornata a parlare del progetto di rifacimento del cavalcavia al km 7+980 sul raccordo autostradale Chieti-Pescara, in località Dragonara. “Ho chiesto chiarimenti al sottosegretario D’Annuntiis, in merito ad un emendamento da lui presentato per il finanziamento di circa 281 mila euro per la messa in sicurezza di questo cavalcavia, oggetto di numerosi appelli negli anni precedenti da parte della deputata del M5S Daniela Torto che sollevò fortemente il problema riguardo la messa in sicurezza di questo manufatto”.

“Avevo già presentato un’interpellanza in merito al rifacimento del cavalcavia, discussa in Consiglio regionale lo scorso novembre, nella quale chiedevo quali azioni intendesse intraprendere il governo regionale per garantire la pubblica incolumità, considerato che il cavalcavia in questione incombe sull’asse viario Chieti-Pescara, dove giornalmente transitano migliaia di veicoli”, ha dichiarato la consigliera Stella.

“In quell’occasione l’assessore Febbo mi confermò l’intenzione da parte della Giunta di reperire tutti i fondi necessari per l’abbattimento e il rifacimento dell’opera. In seguito, nel Dicembre 2019, sulla stampa locale, lo stesso Assessore Febbo, dichiarò (come riportato dall’organo istituzionale di Regione Abruzzo a questo link https://www.regione.abruzzo.it/content/strade-febbo-da-giunta-580-mila-euro-cavalcavia-dragonara) che la Giunta regionale aveva stanziato altri 580 mila euro che si andavano ad aggiungere ai 130 mila deliberati in una precedente riunione dell’esecutivo, per un totale di oltre 700 mila euro necessari per l’abbattimento e la realizzazione di un’altra struttura più sicura”.

“Oggi la sua maggioranza dichiara che le uniche risorse disponibili per questo progetto sarebbero solo 130 mila euro, ai quali sarebbero stati aggiunti gli altri 281 mila euro, richiesti con l’emendamento presentato oggi in Commissione Bilancio, per di più ritirato dal proponente poiché le risorse indicate nell’emendamento stesso non possono essere effettivamente utilizzate, in quanto pregiudicherebbero la realizzazione di altri interventi previsti. A questo punto vorrei capire qual è la verità. Non è chiara la reale disponibilità finanziaria per la risoluzione di questo problema che ormai va avanti da vent’anni. Pertanto mi rivolgo all’Assessore Mauro Febbo, chiedendogli se le risorse da lui indicate, ci sono realmente e su quale capitolo di bilancio”.

“Questa è l’ennesima dimostrazione che la maggioranza di centro destra è abituata a fare solo propaganda ma che nei fatti dimostra incapacità di dare risposte reali ai cittadini abruzzesi. Si mettano d’accordo, perché a questo punto viene da pensare che forse tra le file della maggioranza non c’è molto dialogo, ma soprattutto la smettano di prendere in giro i cittadini annunciando delle azioni sulle quali neanche loro hanno piena contezza”, ha concluso il consigliere regionale del M5s Barbara Stella.

Potrebbe piacerti anche