The news is by your side.

Chieti, Fratelli d’Italia cresce in provincia e guarda alle amministrative 2020. Annunciati nuovi ingressi nel partito

Chieti. Si è tenuta a Chieti la conferenza stampa con la quale Fratelli d’Italia ha presentato due nuove adesioni al suo progetto politico. A Francavilla, Francesco Todisco consigliere comunale di lungo corso e già presidente del Consiglio Comunale aderisce e formerà per la prima volta il gruppo di FDI in Consiglio. A Bucchianico Renzo Di Lizio, già candidato sindaco e oggi capo del gruppo di opposizione, neofita della politica, sceglie il partito della Meloni per il suo impegno politico in un vasto comprensorio a ridosso della città.

L’occasione è stata utile per presentare la raccolta firme che FDI avvierà i prossimi 2 e 3 novembre in tutta la provincia a sostegno di 4 interessanti leggi di iniziativa popolare su Elezione Diretta del Presidente della Repubblica, Tetto delle Tasse in Costituzione, Abolizione dei Senatori a Vita e Supremazia dell’Ordinamento Italiano su quello Europeo.

“Sono battaglie di civiltà e di democrazia, per riportare nei fatti la Costituzione Italiana e l’Italia al centro del dibattito politico e della nostra attenzione. Difenderemo convintamente la nazione e la democrazia nel momento in cui si vuole restringere ancora di più la rappresentanza politica, perché con il taglio dei parlamentari c’è bisogno di riequilibrare i poteri dello Stato, troppe volte negli ultimi anni le Istituzioni hanno assunto decisioni lontane dagli interessi del popolo” afferma il Coordinatore Tavani.

Infine era inevitabile che proprio a Chieti si finisse con l’affrontare lo scenario delle prossime elezioni amministrative di primavera: “Quanto alle prossime comunali, in programma nel 2020 a Chieti, si partirà comunque dal programma per la città, punto dal quale FDI non si muove, cosciente che la storia ci insegna come il nostro partito sia quello che con coerenza e appartenenza ha sempre tenuto in piedi la coalizione di centrodestra, non solo in città ma dappertutto. Nessuna polemica né con la Lega né con altri soggetti, ma solo la volontà di sedersi presto al tavolo del programma, l’unico strumento deputato a scegliere progetti per la città, e i migliori candidati a realizzarli”, così il portavoce cittadino Roberto Miscia.

Potrebbe piacerti anche