The news is by your side.

Conosciamo meglio la Propoli, sostanza “miracolosa” delle api che fa bene anche all’uomo

Pratola Peligna. Un antibatterico naturale, con proprietà terapeutiche estremamente elevate e in grado di dare sollievo e beneficio in coloro che, all’utilizzo, presentano dolori o infiammazioni come ascessi ai denti o gola infiammata. Questa è la propoli, vera e propria sostanza “miracolosa” frutto dell’incessante lavoro delle api

Come ci spiegano Walter e Cecilia Pace dell’azienda Apicoltura Colle Salera, si tratta di una sostanza resinosa. Le api la estraggono dalle gemme e dalla corteccia degli alberi (ciliegio, salice, olmo, quercia) e  – in un secondo passaggio la mescolano con cera e polline. Il nome non è un caso. Deriva dal greco: “pro“, davanti, “polis“, città. Davanti alla città, quindi. Per tale intendersi come le api lo pongano frontalmente di fronte all’alveare per proteggerlo, per difenderlo da coloro che possono metterlo in pericolo.

Le api sterilizzano tutto ciò che è dentro l’arnia, pareti comprese. Dall’uovo che l’ape depone nell’alveolo nasce un’ape. Una volta nata, però, le api sterilizzano nuovamente l’alveolo di modo che la Regina possa deporre nuovamente e in totale sicurezza. Le api raccolgono la Propoli nelle ore più calde, attorno almeno ai 20 gradi. Nelle ore fredde, invece, è più complessa poiché resinosa e quindi in grado di cristallizzarsi col calare delle temperature.

Ricca di flavonoidi e polifenoli, la propoli presenta anche un elevato contenuto di sali minerali, tra cui ferro, calcio, rame e manganese, e di vitamine del gruppo B

Composta per lo più da resine e cere (che variano a seconda di dove estratte), la Propoli presenta anche un elevato contenuto di acidi aromatici, polline, oli essenziali e sostanze organiche vegetali e minerali, presenti in una percentuale di circa il 15%. La propoli, grazie alla presenza di acido caffeico e flavonoidi è un potente antinfiammatorio e ha anche effetti antivirali, antimicotici, vasoprotettivi e immunostimolanti. Oltretutto viene anche utilizzato per curare bruciature, irritazioni e piccole ferite da cicatrizzare.

In un periodo di raffreddori a mal di gola, un antidoto naturale efficace e sicuro. Un dono che le api hanno voluto fare a tutti noi…

Nei prossimi mesi continueremo a raccontarvi i segreti del miele grazie alla collaborazione con Colle Salera. Seguiteci!

Potrebbe piacerti anche