The news is by your side.

Coronavirus Abruzzo, curva più stabile: positivi scendono dello 0,37%. L’analisi dei dati

Pescara. Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza si registra un calo, se pur lieve, degli attualmente positivi che scendono a 2100 (-0,37%). Ma a preoccupare resta sempre l’indice R0. Anche oggi l’Abruzzo è la prima regione italiana, insieme alla Puglia, con valore 1.16 (Lombardia 1.05 – Emilia Romagna 0.93 Toscana 0.9 – Umbria 0.45). Sono 52 i nuovi contagiati che portano il totale dei casi a 2.785 (+1,90%). Le nuove positività sono risultate dai 1.234 (-12,97%) tamponi analizzati nelle ultime 24 ore che rappresentano il 4.2% del totale. Continua la discesa dei ricoveri in terapia intensiva con 31 (-11,42%) pazienti. Torna invece a salire il numero dei ricoverati in terapia non intensiva che sono 322 (+4,20%). Per la prima volta  in calo anche il numero dei pazienti in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva. Se ne contano 1.747 (-0,46%), 17 in meno rispetto a ieri. Sul fronte dei guariti i numeri crescono raggiungendo quota 405 (+16,04%). Non si arresta la triste onda dei decessi che arriva a 280 (+1,44%).

La situazione in Abruzzo – Sono stati registrati, nella nostra Regione, dall’inizio dell’emergenza 2785 (+1,90%) casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo e l’Università di Chieti. Rispetto al giorno precedente si registra un aumento di 52 nuovi casi. 322 (+4.20%) pazienti sono ricoverati in ospedale, 31 (-11.42%) sono in terapia intensiva e nello specifico 9 in provincia dell’Aquila, 5 in provincia di Chieti, 9 in provincia di Pescara e 8 in provincia di Teramo. Sono in tutto 353 (+2.61%) gli attuali ospedalizzati mentre gli altri 1747 (-0,46%) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza da parte delle Asl di riferimento e a questi vanno aggiunti anche i deceduti e i guariti. Ermanno Natalini

I nuovi guariti e il tasso di letalità. 280 (+1,44%) sono i pazienti deceduti in totale, di cui 4 nelle ultime 24 ore. Nella nostra regione il tasso di letalità è del 10,01% (Lombardia 18.4% – Liguria 14,9% – Lazio 6,2% – Umbria 4,5%). Va precisato che questi dati sono raccolti al solo fine di elaborazione statistica e non possono essere considerati come dati epidemiologici ufficiali. Salgono a 405 (+16,04%) i pazienti guariti e di questi 215 quelli che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 190 quelli che hanno risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi.

Il rapporto nuovi contagiati-tamponi giornalieri – Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 31187  (+2,76%) test, di cui 24644 sono risultati negativi. Sono stati 839 i test totali della giornata di ieri. Ogni 16 tamponi fatti 1 è positivo e il rapporto nuovi contagiati-tamponi giornalieri è del 6.2%.

La mappa del contagio – Del totale dei casi positivi: 241, pari all’8,7%, si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila dove nella giornata di eri non si è registrato 2 nuovi casi; 677 pari al 23,3% alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti dove in ventiquattro ore sono aumentati di 25 i positivi; 1236 pari al 44,4%, alla Asl di Pescara, qui in una giornata i nuovi casi sono stati 25, e 631 pari al 22,7% alla Asl di Teramo dove non ci sono stati nuovi casi.

Potrebbe piacerti anche