The news is by your side.

Coronavirus, anche l’Ordine degli ingegneri di Pescara dona un contributo: 20mila euro per aiutare ospedali e volontari

Pescara. L’Ordine degli ingegneri della Provincia di Pescara, consapevole delle persistenti, gravi difficoltà alle quali la comunità è sottoposta in queste giornate piene di eventi tragici, ha voluto farsi parte attiva, interpretando il comune sentire degli iscritti, attraverso l’elargizione di un contributo tangibile per contrastare la pandemia in atto. Ha deciso, quindi, di destinare 20mila euro all’azione eroica di medici, personale sanitario, volontari e tutti coloro i quali, con ammirevole senso di responsabilità e abnegazione, si fanno carico di curare, assistere e sostenere i tanti che vengono colpiti dalla tremenda malattia.

Considerato che, nel corso di queste settimane, alcune porzioni del territorio hanno evidenziato particolari criticità connesse alla diffusione del virus, si è deciso di indirizzare gli interventi secondo le seguenti modalità:

– 5mila euro al presidio ospedaliero di Penne, per l’acquisto di circa 2.200 mascherine;

– 10mila euro per il centro regionale di Microbiologia e Virologia di Pescara;

-5mila euro all’Azienda sanitaria locale di Pescara, unità operativa complessa malattie infettive, presidio ospedaliero di Pescara, per l’acquisto di circa 2.200 mascherine.

La comunità degli ingegneri della provincia di Pescara ha fortemente voluto far sentire ai territori la vicinanza della categoria, con l’auspicio di vedere presto ripristinate le normali condizioni di vita sociale.

Potrebbe piacerti anche